Me

Meghan Markle riduce la sua assistente “in lacrime” e lei si dimette

L'assistente personale di Meghan non è la prima del suo enturage a dare le dimissioni

Immagine di copertina

Sembra che avere come “boss” Meghan Markle non sia proprio una passeggiata. Anzi.

Come infatti riportato dal quotidiano inglese The Mirror l’assistente personale della duchessa del Sussex avrebbe fatto i bagagli e dato le dimissioni perché continuamente vessata dalla moglie del Principe Harry.

La personal assistant della Markle è – o meglio, era – Melissa Toubati, 39 anni ed alcune fonti reali riferiscono che abbia deciso di lasciare il suo lavoro poiché esso “le creava una pressione enorme e alla fine era diventato troppo”. “Ha sopportato molto. Meghan faceva troppe richieste tanto da ridurla in lacrime“, queste infatti le parole della fonte.

Dietro queste vessazioni non sembra comunque nascondersi una inadeguatezza al ruolo della Toubati, il cui lavoro era invece molto apprezzato. “Melissa è una donna di talento e ha giocato un ruolo determinante nel successo del matrimonio reale. Tutti sentiranno la sua mancanza. È una professionista nel suo lavoro, ma le cose non sono andate alla grande ed è stato più facile per entrambe andare per le loro strade separate” ha continuato a spiegare la fonte reale.

La Toubati quindi – che in passato aveva lavorato anche per Robbie Williams e la moglie Ayda Field – sembra essere non la prima “vittima” dell’atteggiamento della neo-sposa del principe, definito da altre fonti citate dal The Mirror come “dittatoriale”.

Meghan, capace di inviare email al suo staff anche alle 5 del mattino, si sarebbe inimicata persino la cognata Kate Middleton. E proprio sulle differenze caratteriali tra le due, come anche sui loro attriti, continuano ad uscire fuori pettegolezzi e speculazioni sui tabloid inglesi, soprattutto da quando Harry e Meghan hanno deciso di lasciare Kensington Palace e trasferirsi a Frogmore House.

Comunque, c’è anche chi difende la ex attrice di Suits: “Semplicemente la duchessa non ha paura di esprimere le sue opinioni. Se pure alcuni la ritengono troppo insistente altri sono stati conquistati da lei”, ha rivelato un’altra fonte.

In ogni caso la casa reale non ha rilasciato commenti sulla vicenda, i cui dettagli rimangono quindi all’interno della casa dei neo sposini.

Dimissioni assistente Markle: non è la prima a “mollare” la principessa

Melissa Toubati non è la prima dell’entourage di Meghan a decidere di dare le dimissioni.

Prima di lei – e primo in assoluto – c’è stato Edward Lane Fox, da sempre descritto come il “braccio destro” del Principe Harry che, dopo 15 anni di onorato servizio, ha deciso in estate di salutare i reali.

Dopo di lui è scappata anche Samantha Cohen, che dal 2001 era “al servizio della monarchia”. Samantha, australiana di origine, pare abbia avuto un ruolo fondamentale nella preparazione dell’ultimo royal wedding.

In ultimo poi proprio Melissa, segretaria e assistente personale della duchessa del Sussex, definita da un insider come “una persona di talento”.