Me

La rassegna stampa di TPI da Pechino

Le notizie più curiose e interessanti dalla Cina nella rassegna stampa settimanale di The Post Internazionale (TPI) a cura di Giorgio Levante

Immagine di copertina

CINA NEWS – La rassegna stampa di TPI da Pechino | dal 6 al 13 dicembre 2018 

 

cina news

Credit: AFP

Cina news | Società

Il fotografo cinese tre volte vincitore del World Press Photo, Lu Guang, è scomparso mentre era in viaggio nella regione autonoma nord-occidentale del Xinjiang. Lo ha denunciato la moglie, la quale ha dichiarato di non avere più sue notizie dal3 novembre scorso. La donna ha affermato inoltre che il marito è stato portato via da agenti di sicurezza. Lu Guang era stato invitato a partecipare ad alcuni eventi sulla fotografia nel capoluogo della regione Urumqi.

Risulta sempre più marcata la disuguaglianza economica in Cina. La colpa? Dei prezzi esorbitanti delle abitazioni urbane. Il coefficiente di Gini – un indice che misura la distribuzione della ricchezza in una società – è aumentato di oltre un terzo nell’arco di soli 10 anni (tra il 2002 e il 2012), in gran parte a causa del rapido aumento dei prezzi degli immobili. Lo ha dichiarato giovedì 29 novembre Wan Haiyuan, professore presso la Business Schooldella Beijing Normal University.

Il 28 giugno scorso, un uomo di 29 anni, Huang Yichuan, ha attaccato con un coltello da cucina diverse persone all’esterno di una scuola elementare privata di Shanghai. Due bambini persero la vita a causa delle ferite riportate. La storia di Huang Yichuan offre una fotografia che documenta la crescente pressione avvertita dai giovani nella rincorsa al successo, la frustrazione che nasce dal fallimento e la mancanza di consapevolezza che traspare nel Paese in tema di salute mentale.

No a matrimoni sontuosi e immorali. Secondo le autorità cinesi alcune pratiche spesso riscontrabili nei matrimoni celebrati nel Paese rispecchierebbero la “dilagante adorazione del [dio] denaro” e il “declino della moralità”. Il Ministero degli Affari Civili cinese vuole incoraggiare le persone a celebrare il loro grande giorno in modo più tradizionale e frugale.

Tencent ha deciso di rimuovere la funzione “messaggio in bottiglia” dalla sua piattaforma di social networking WeChat. Si tratta di una funzione che consente agli utenti di inviare messaggi di testo o vocali a sconosciuti, lanciando una “bottiglia” nel mare di WeChat. “Da lamentele di utenti e servizi giornalistici, apprendiamo che ci sono ancora dei casi in cui questa funzione viene sfruttata per diffondere pornografia e adescare prostitute”, ha dichiarato la compagnia cinese in un comunicato pubblicato sul suo account ufficiale venerdì 30 novembre.

Un’ondata di freddo estremo ha congelato la provincia nord-orientale dell’Heilongjiang. A Mohe, la città più settentrionale della Cina, sono state registrate temperature di 40 gradi sotto zero.

Cina news | Internazionale

Pausa tattica di 90 giorni per Cina e Stati Uniti nella guerra commerciale. In un bilaterale condotto a margine del G20 di Buenos Aires, il presidente cinese Xi Jinping e il suo omologo statunitense Donald Trump hanno convenuto di sospendere l’imposizione di nuove tariffe doganali. Entrambe le parti si impegneranno in negoziati commerciali con l’obiettivo di raggiungere un accordo entro 90 giorni.

Sabato 1 dicembre 2018 la direttrice finanziaria del colosso cinese Huawei, Meng Wanzhou, è stata arrestata a Vancouver, in Canada, su richiesta del governo degli Stati Uniti. L’arresto sarebbe da ricollegare a un tentativo di violazione delle sanzioni imposte da Washington contro l’Iran. Gli Usa ne hanno richiesto l’estradizione.

Gli Stati Uniti stanno intensificando i loro sforzi per contrastare il crescente ruolo della Cina nel finanziamento delle infrastrutture in Africa e in altri mercati emergenti.

CINA NEWS – La rassegna stampa di TPI da Pechino | dal 22 al 29 novembre 2018 

Cina news | Taiwan elezioni e referendum 

Sabato 24 novembre i taiwanesi sono stati chiamati alle urne per esercitare il proprio diritto di voto nelle elezioni di midterm e in 10 referendum. I seggi elettorali hanno aperto alle 8 di questa mattina, ora locale.

Nelle amministrative, meglio note come elezioni “nove in uno”, gli abitanti dell’isola hanno votato per eleggere nove categorie di funzionari, tra cui i sindaci e i consiglieri comunali di sei municipalità speciali, ovvero Taipei, New Taipei, Taoyuan, Taichung, Tainan e Kaohsiung, e i sindaci e i magistrati di altre 16 città e contee.

Si tratta di un appuntamento importante in quanto si configura come il primo test elettorale a livello locale, ma di portata nazionale, per Tsai Ing-wen e il suo Partito Progressista Democratico, da quando la presidente filo-indipendentista è salita al potere nel maggio 2016.

Oltre a designare i loro candidati ideali a capo dei governi locali, i taiwanesi sono stati chiamati nel corso della giornata a esprimersi in 10 referendum. (Qui l’articolo)

Cina news | Società

Entro il 2020 il governo municipale di Pechino assegnerà un punteggio agli abitanti e alle aziende della capitale sulla base della loro affidabilità, aprendo la strada al sistema dei crediti sociali ideato per premiare o punire cittadini e imprese.

Questo sistema potrebbe avere ripercussioni sui seguenti ambiti: accesso al mercato, servizi pubblici, viaggi, occupazione e possibilità di avviare attività commerciali.

Una scrittrice di libri erotici è stata condannata a dieci anni e mezzo di carcere per aver scritto e venduto un romanzo al cui interno sono presenti scene giudicate pornografiche. La condanna ha suscitato shock e indignazione, alimentando forti clamori sui social media.

Il libro preso di mira dalle autorità cinesi è “Occupy”, un romanzo pubblicato nel 2017 che ha venduto sul web circa 7 mila copie e che racconta la storia d’amore omosessuale tra un insegnante e uno studente.

Campagna regione lazio

– La Guilin University of Electronic Technology aveva rivelato la sua intenzione di ispezionare i telefoni, i tablet, i portatili e le unità disco esterne dei suoi studenti per verificare l’eventuale presenza di materiale giudicato sovversivo sui dispositivi elettronici esaminati. Tuttavia, il piano dell’ateneo è stato stroncato senza mezzi termini dai media statali.

In un articolo pubblicato sul sito web della CCTV, l’emittente di Stato cinese, viene sottolineato come un’azione di questo tipo comporterebbe la violazione della privacy degli studenti dell’università, facendo compiere passi indietro allo sviluppo della “rule by law”.

Secondo la Costituzione della Repubblica Popolare, la libertà e la segretezza della corrispondenza dei cittadini cinesi sono tutelate dalla legge e non possono essere violate per nessun motivo, se non da agenzie di pubblica sicurezza o pubblici ministeri che agiscono nell’interesse della sicurezza nazionale o conducono un’indagine penale.

– I fumatori cinesi di sesso maschile hanno il doppio delle probabilità di produrre uno sperma non conforme alla norma rispetto a coloro che non fumano. È quanto emerge da ricerche condotte dalla China Sexology Association, dalla China Andrology Associatione dal Peking University Third Hospital.

Su un campione di 4.364 uomini, il 32 per cento di coloro che si sono dichiarati fumatori ha riscontrato un liquido seminale “anormale”; tra i non fumatori, invece, la percentuale scende al 16,6 per cento.

Cina News | Internazionale

– Il summit annuale dell’APEC (Asia-Pacific Economic Cooperation) si è concluso per la prima volta nella sua storia senza la redazione di un comunicato congiunto finale, complice la rivalità crescente tra Stati Uniti e Cina.

Washington e Pechino si sono attaccate a vicenda, criticando senza mezzi termini le rispettive politiche e rivendicando ognuna il proprio ruolo di miglior partner in termini di sicurezza e investimenti per la regione del Pacifico.

– Questa settimana i taiwanesi saranno chiamati a decidere in un referendum se la loro isola dovrà competere negli eventi sportivi internazionali, inclusi i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, con il nome di “Taiwan”o con quello di “Chinese Taipei”.

Tuttavia, nella sua ultima lettera indirizzata al governo e al Comitato Olimpico taiwanese, il CIO ha ribadito che qualsiasi cambio di nome è di sua competenza. Per tale motivo, alcuni tra i migliori atleti di Taiwan, temendo di essere privati del diritto di qualificarsi alle Olimpiadi di Tokyo 2020, hanno esortato l’amministrazione a revocare il referendum.

C’è chi, però, sostiene che l’isola ha il diritto di cambiare il suo titolo e che ciò non può avere ripercussioni sulla partecipazione della compagine taiwanese agli eventi sportivi internazionali.

– Scontro tra Cina e Stati Uniti nella riunione dell’Organizzazione Mondiale del Commercio di mercoledì 21 novembre. L’inviato Usa Dennis Shea ha accusato Pechino di ricorrere all’OMC per perseguire politiche “non di mercato” che hanno distorto, a suo dire, i mercati globali e portato a un eccesso enorme di capacità produttiva, soprattutto per quanto riguarda acciaio e alluminio.

Un ufficiale cinese ha replicato alle accuse sostenendo che quanto dichiarato dagli Stati Uniti risulta infondato e che è Washington a infrangere le regole dell’OMC.

– “Spero davvero che un giorno il nostro Paese possa essere considerato un’entità indipendente. Questo è il mio più grande desiderio in quanto taiwanese”.

Lo ha dichiarato la documentarista Fu Yue nel ricevere il premio per il miglior documentario durante la cerimonia dei Golden Horse Awards, scatenando aspre polemiche nella Repubblica Popolare.

Cina News | Ambiente & Salute

– Il Ministero dell’Agricoltura cinese sta emanando nuove norme per porre un freno a quei comportamenti che hanno favorito la diffusione della peste suina africana, una malattia altamente contagiosa che ha già ucciso centinaia di migliaia di suini nel Paese. Per maggiori dettagli, consultare le precedenti rassegne.

– Confermati due casi di influenza aviaria H5N6 in allevamenti di pollame nella provincia sud-occidentale dello Yunnan. Lo ha reso noto il Ministero dell’Agricoltura cinese mercoledì 21 novembre.

Cina news | Economia

– Diminuisce la domanda industriale di gas nella Cina settentrionale. Il comparto manifatturiero e altri piccoli produttori industriali devono far fronte al calo degli ordini derivanti dalle esportazioni e ai costi legati alla riforma dal lato dell’offerta e alle misure adottate da Pechino per arginare l’inquinamento.

– La People’s Bank of China ha ordinato alle istituzioni finanziarie del Paese di garantire un adeguato sostegno all’economia reale.

CINA NEWS – La rassegna stampa di TPI da Pechino | dal 15 al 22 novembre 2018 

Cina news | Politica

Uno dei più grandi scandali che ha travolto la lotteria cinese all’inizio del 2017 si è imposto nuovamente all’attenzione dell’opinione pubblica del gigante asiatico. Lo scandalo è salito alla ribalta delle cronache via web la scorsa settimana, dopo che la Commissione Centrale per l’Ispezione Disciplinare ha diffuso un video in cui quattro funzionari sotto indagine si riconoscono colpevoli.

Nella Cina continentale, le uniche due forme di gioco consentite dal Partito Comunista Cinese sono la lotteria del welfare e la lotteria dello sport, le quali, nel 2017, hanno assicurato oltre 400 miliardi di yuan di vendite. Ma il sistema lotteristico statale della Repubblica Popolare non è così lindo come potrebbe apparire di primo acchito, rivelandosi, al contrario, afflitto da una corruzione ben radicata.

“Ti sei mai chiesto come mai non hai mai vinto alla lotteria? Perché i premi in denaro sono stati tutti intascati da funzionari corrotti!”, recita una delle frasi virali che ha fatto il giro dei social media cinesi. Secondo le norme, il 50 per cento delle entrate totali scaturite dalla vendita dei biglietti della lotteria del welfare deve essere destinato a jackpot e premi; un ulteriore 35 per cento deve essere messo da parte per progetti di assistenza sociale, mentre il restante 15 per cento copre i costi operativi e amministrativi.

Cina News | Internazionale

– Il 24 novembre prossimo Taiwan andrà alle urne per un referendum. I taiwanesi saranno chiamati a votare per decidere se l’isola dovrà competere ai Giochi Olimpici estivi di Tokyo 2020 e ad altri eventi sportivi internazionali con il nome di “Taiwan” o con quello, utilizzato dal 1981, di “Chinese Taipei”.

Il referendum è stato fortemente condannato da Pechino, la quale teme che il voto di fine novembre possa preannunciare il tentativo dell’isola di dichiarare la propria indipendenza.

“La questione di Taiwan ha a che fare con la sovranità e l’integrità territoriale della Repubblica Popolare Cinese e tocca gli interessi centrali della Cina”, ha dichiarato il mese scorso a Pechino il ministro della Difesa cinese, Wei Fenghe.

Cina News | Ambiente & Salute

– Uno sversamento di sostanze chimiche avvenuto nella città di Quanzhou, nella provincia meridionale del Fujian, ha fatto finire in ospedale 52 persone. Le sostanze inquinanti responsabili sono i cosiddetti idrocarburi aromatici C9, un sottoprodotto tossico della raffinazione del petrolio greggio che può causare ustioni cutanee e provocare vertigini, nausea e vomito se inalato.

I funzionari locali hanno atteso ben quattro giorni prima di confermare l’incidente, alimentando una spirale di forte sfiducia nei confronti delle autorità e suscitando paura e incertezza circa lo stato della contaminazione ambientale.

– La Cina ha rinviato la revoca del divieto sancito nel 1993 relativo al commercio di ossa di tigre e corni di rinoceronte. Le nuove norme avrebbero dovuto allentare i vincoli nel caso di “circostanze speciali”, inclusa la ricerca medica e scientifica.

– I produttori cinesi di vaccini che falsificano i risultati dei test o infrangono altre regole potrebbero essere sanzionati con multe fino a 5 milioni di yuan (oltre 990 mila dollari). La nuova legge è stata proposta dopo che quest’anno un pesante scandalo esploso attorno ai vaccini antirabbici contraffatti dalla Changchun Changsheng bio-techha scosso profondamente il Paese.

Cina news | Società

– Nuova ondata repressiva contro l’attivismo studentesco. Un gruppo cinese che si batte per i diritti dei lavoratori ha fatto sapere che sabato 10 novembre almeno dodici suoi sostenitori sono stati arrestati dalla polizia in diverse città della Cina, in quello che sembra essere l’ultimo giro di vite messo in atto contro i suoi attivisti.

Almeno nove persone sono scomparse a Pechino, Shanghai, Guangzhou e Shenzhen, mentre altre tre sono state portate via a Wuhan. Le detenzioni sembrano essere l’ultima azione compiuta dalle autorità cinesi contro un movimento in crescita guidato da studenti e laureati di alcune tra le migliori università del Paese, i quali si autodefiniscono ferventi marxisti e maoisti che lottano per i diritti dei lavoratori.

“È ironico vedere come studenti che studiano e credono nel marxismo incappino nelle retate delle autorità cinesi per il loro sostegno ai lavoratori, il valore fondamentale del marxismo”, ha dichiarato Patrick Poon, un ricercatore di Amnesty International a Hong Kong.

Cancellati quasi 10 mila account dalle piattaforme di social media cinesi come Weibo e WeChat nel giro di tre settimane. L’obiettivo: evitare che gli influencer danneggino l’opinione pubblica online.

Cina news | Economia

– In Cina quasi un quinto delle abitazioni urbane, pari a oltre 50 milioni di alloggi, risulta non occupato. È quanto emerge da uno studio condotto su scala nazionale dal professor Gan Li della Chengdu’s Southwestern University of Finance and Economics. Tra i possibili rischi, qualora si profilasse una crisi immobiliare, la vendita a cascata degli immobili da parte dei proprietari, con il conseguente crollo vertiginoso dei prezzi.

Il dato include anche gli appartamenti dei migranti in cerca di lavoro altrove o le seconde case per le vacanze, ma gran parte del problema è causato dagli investimenti immobiliari. La speculazione immobiliare è considerata da Pechino una delle principali minacce alla stabilità finanziaria e sociale del Paese.

L’aumento incontrollato dei prezzi accentua le disuguaglianze, escludendo milioni di persone dal mercato. “Le case sono costruite per essere abitate, non per la speculazione”, ha dichiarato il presidente cinese Xi Jinping.

– Nel Singles’ Day di domenica 11 novembre il gigante cinese dell’e-commerce Alibaba ha incassato 213,5 miliardi di yuan (pari a 30,8 miliardi di dollari), conquistando un nuovo primato. La compagnia di Jack Ma ha concluso 1 miliardo di dollari di vendite in soli 85 secondi, per poi arrivare a quota 10 miliardi al termine della prima ora di shopping sfrenato.

Nonostante i numeri sbalorditivi, però, l’incasso totale ottenuto domenica ha determinato la crescita più bassa mai registrata su base annua nella storia del Singles’ Day: +27 per cento rispetto al 2017, ben inferiore al +39 per cento messo a segno lo scorso anno.

Gli analisti attribuiscono questo rallentamento alle crescenti tensioni di natura commerciale affiorate tra Pechino e Washington, le quali hanno contributo a ridurre considerevolmente il potere d’acquisto della Cina.

L’inflazione misurata attraverso l’indice dei prezzi alla produzione (Producer Price Index, PPI) frena per il quarto mese consecutivo, complice il raffreddamento della domanda interna e dell’attività manifatturiera.

A ottobre il PPI ha registrato un +3,3 per cento su base annua, dal 3,6 per cento di settembre. L’indice dei prezzi al consumo (Consumer Price Index,CPI) ha registrato a ottobre una crescita su base annua del 2,5 per cento.

Calano le vendite di auto. I dati rilasciati venerdì 9 novembre dalla China Association of Automobile Manufacturers(CAAM) mostrano che a ottobre sono state vendute 2,38 milioni di automobili: si tratta del quarto mese consecutivo di contrazione e del calo più marcato dall’inizio del 2012; il volume delle vendite è diminuito su base annua dell’11,7%, con una flessione dello 0,6% rispetto a settembre.

Da gennaio a ottobre 2018 le vendite complessive sono state 22,87 milioni, in ribasso dello 0,1% rispetto allo stesso periodo del 2017.

– A ottobre la crescita degli investimenti immobiliari ha toccato il livello più basso degli ultimi 10 mesi, complice il rallentamento dell’economia.

– La produzione di acciaio ha toccato livelli record a ottobre, registrando un incremento per il terzo mese consecutivo. Le fabbriche si sono affrettate ad aumentare la produzione prima dei tagli invernali.

Cina news | Scienza

– Scienziati cinesi hanno annunciato lunedì 12 novembre la creazione di un “sole artificiale” temporaneo capace di raggiungere una temperatura di ben sei volte superiore a quella del nucleo solare, compiendo un passo importante nel campo della fusione nucleare.

La rassegna stampa di TPI da Pechino | 8 novembre 2018 

Cina news | Società

CINA NEWS – Quella che il popolo degli internauti della Repubblica Popolare ha definito “tassa sui single” è incappata nelle maglie di Weibo, la piattaforma di social media cinese spesso equiparata a Twitter.

L’espressione “Danshen shui”, è così che si chiama in mandarino, è stata coniata subito dopo che Pechino ha rivelato la sua intenzione di concedere alle coppie genitoriali una serie di detrazioni fiscali volte ad alleggerire il carico delle spese associate all’istruzione dei figli o al mutuo per la casa.

L’annuncio del governo ha scatenato la reazione dei single di tutto il Paese, i quali si sono sentiti penalizzati per il loro stato di celibi/nubili. “È già abbastanza difficile per me trovare un partner, e ora devo anche pagare una tassa per essere single?!” ha scritto qualcuno sul web. Per risolvere la controversia, Weibo ha deciso di bandire l’uso dell’espressione “Danshen shui” dalla sua piattaforma.

Le autorità di polizia di Shenzhen hanno sequestrato circa 500 iPhone contraffattiin una officina situata nel distretto di Fenghuang. Si ritiene che il laboratorio faccia parte di un’organizzazione più grande che produce imitazioni della Apple.

Il furto della proprietà intellettuale viene considerato uno dei motivi alla base della decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di adottare tariffe sulle importazioni dalla Cina.

Come un debito online e una truffa assicurativa hanno spinto una madre cinese a uccidere i propri figli e a suicidarsi.

Cina News | Internazionale

È inevitabile che le due maggiori economie del mondo si pestino i piedi a vicenda. Lo ha dichiarato Henry Kissinger, ex segretario di Stato e consigliere per la sicurezza statunitense, in una conversazione con il capo redattore di Bloomberg, John Micklethwait, sui rapporti tra la Repubblica Popolare e gli Usa.

“È essenziale che Cina e Stati Uniti parlino tra loro spiegando quali sono gli obiettivi che ritengono di dover conseguire, quali sono le concessioni che non devono essere chiamati a fare e quali invece le concessioni che ciascuna delle due parti è disposta a fare”. Questo il consiglio di Kissinger, che avverte: un conflitto su tutti i fronti tra Washington e Pechino sconvolgerebbe l’attuale ordine mondiale.

– Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha annunciato dazi anti-dumping e anti-sovvenzioni definitivi su lastre in lega di alluminio comune “Made in China”che vanno dal 96,3 al 176,2 percento.

– Secondo Fan Gang, un consigliere economico di Pechino, il presidente cinese Xi Jinping e il suo omologo statunitense Donald Trump difficilmente raggiungeranno un accordo sulla protezione della proprietà intellettuale e sull’ulteriore apertura del mercato finanziario cinese durante l’incontro previsto a fine mese a margine del G20 di Buenos Aires. Si tratta di due questioni alla base della guerra commerciale attualmente in corso tra Washington e Pechino.

La guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti è la “cosa più stupida del mondo”, lo ha dichiarato il fondatore di Alibaba, Jack Ma, in occasione della giornata di apertura della China International Import Expo.

Diversi Paesi, tra cui Francia, Germania e Stati Uniti, hanno invitato la Cina a chiudere i campi di rieducazione nella provincia del Xinjiang dove sarebbero detenuti un milione diuiguri e di altri musulmani.

Cina news | Salute

Autorità sanitarie del Sud-Est asiatico hanno rafforzato i controlli alle frontiere allo scopo di impedire la trasmissione della peste suina africana, dopo che un terzo focolaio del virus è stato segnalato nella provincia sud occidentale dello Yunnan, in Cina.

Cina news | Cultura

– Nella provincia dello Hubei sono stati portati alla luce reperti in giada risalenti a oltre 4000 anni fa. Tra gli oggetti dissotterrati anche alcune asce da battaglia, considerate simbolo di potere. Il ritrovamento è avvenuto presso il sito di Mulintou, nel distretto di Baokang.

– Archeologi hanno portato alla luce un antico recipiente di bronzo contenente 3,5 litri di vino vecchio di 2000 anni.

Il vaso è stato rinvenuto nella camera laterale di una tomba che si ritiene risalga alla dinastia degli Han occidentali. Il sepolcro fa parte di un gruppo di tombe scoperte da alcuni lavoratori in un cantiere di Luoyang, nella provincia dello Henan.

Il vino contenuto nella giara potrebbe essere stato ottenuto da cereali fermentati e dovrebbe risalire allo stesso periodo in cui è stata edificata la tomba. Questo tipo di bevanda veniva consumata dalla nobiltà cinese dell’epoca.

Cina news | Politica

Lunedì 5 novembre si è aperta la prima China International Import Expo, la fiera dedicata alle importazioni che sta riunendo a Shanghai migliaia di aziende straniere e buyer cinesi.

Nel suo discorso d’apertura, il presidente Xi Jinping ha promesso che ridurrà i dazi doganali, allenterà i limiti di accesso al mercato e aumenterà le importazioni, e ha dichiarato che nei prossimi 15 anni la Cina importerà beni e servizi per un valore rispettivamente di 30 trilioni e 10 trilioni di dollari. Nel 2017 la Cina ha importato 1,84 trilioni di dollari di beni, con un incremento su base annua del 16% (pari a 255 miliardi).

Le aziende europee, però, sembrano non aver apprezzato il suo discorso, soprattutto per la mancanza di nuove idee rispetto a quanto annunciato al Bo’ao Forum for Asianell’aprile scorso.

La Camera di Commercio dell’Unione europea nella Repubblica Popolare, che rappresenta le imprese dell’Ue che fanno affari in Cina, sostiene inoltre che sono stati tralasciati i dettagli relativi all’adempimento delle precedenti promesse.