Me

Il Lussemburgo è il primo paese al mondo che vuole introdurre il trasporto pubblico gratuito

Il governo, durante la recente campagna elettorale, aveva promesso di dare priorità all'ambiente

Immagine di copertina
Credit: AFP PHOTO/Emmanuel Dunand

Lussemburgo – Il Lussemburgo vuole diventare il primo paese al mondo a rendere gratuiti tutti i mezzi di trasporto pubblici. Il biglietto dei treni, dei tram e degli autobus non esisterà più. La proposta è stata lanciata dal governo di coalizione guidato da Xavier Bettel, che ha prestato giuramento come primo ministro per un secondo mandato ieri, il 5 dicembre.

Il governo vuole rendere attivo il servizio di trasporto pubblico totalmente gratuito in Lussemburgo entro l’estate del 2019.

Bettel, il cui Partito Democratico forma un governo con il Partito Operaio Socialista Lussemburghese e I Verdi, aveva promesso di dare priorità all’ambiente durante la recente campagna elettorale.

Oltre all’impegno nel settore dei trasporti, il nuovo governo sta anche valutando la possibilità di legalizzare la cannabis e di introdurre due nuove festività pubbliche.

Lussemburgo

Il Lussemburgo è l’ultimo granducato al mondo, membro dell’Unione Europea si trova tra il Belgio, la Francia e la Germania.

Decisamente piccolo, le dimensioni del Lussemburgo si possono equiparare a quelle della provincia di Piacenza. È indipendente dall’11 maggio 1867.

La città di Lussemburgo, capitale del piccolo Granducato, soffre di una delle peggiori congestioni del traffico al mondo.

Uno studio ha rilevato che gli automobilisti della capitale nel 2016 hanno trascorso in media 33 ore negli ingorghi stradali.

Il paese nel suo insieme conta 600mila abitanti, quasi 200mila persone che vivono in Francia, Belgio e Germania attraversano ogni giorno il confine per andare a lavorare in Lussemburgo.

Il Lussemburgo ha sempre mostrato un atteggiamento progressista nei confronti dei trasporti. Quest’estate, il governo aveva introdotto il trasporto gratuito per ogni bambino e ragazzo di età inferiore ai 20 anni.

Ora, dall’inizio del 2020 tutti i biglietti saranno aboliti, risparmiando sulla raccolta delle tariffe e sulla sorveglianza degli acquisti dei biglietti.

Xavier Bettel, il primo ministro lussemburghese: è tra i più giovani premier, gay e sposato

Il 4 dicembre 2013 Xavier Bettel è diventato il primo ministro del Lussemburgo, succedendo a Jean-Claude Juncker. Oggi è stato rieletto per il secondo mandato.

Bettel guida un governo di coalizione composto dal suo partito, il Partito Democratico, insieme al Partito Operaio Socialista Lussemburghese e ai Verdi.

Apertamente gay, Xavier Bettel ha promosso il disegno di legge in favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso, poi approvato il 18 giugno 2014 dal Parlamento del Lussemburgo.

La riforma è entrata in vigore il primo gennaio 2015. Xavier Bettel si è sposato con il compagno Gauthier Destenay il 15 maggio 2015 al municipio della capitale, divenendo il secondo leader in Europa a unirsi in matrimonio con una persona dello stesso sesso e il primo nell’Ue.