Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Firenze, incidente ferroviario in galleria: treno merci contro un gruppo di operai

Immagine di copertina
I vigili del fuoco soccorrono gli operai feriti

Incidente ferroviario a Firenze. Tre operai sono rimasti feriti dopo che un treno merci in transito ha colpito la piattaforma su rotaia da cui stavano eseguendo lavori di manutenzione con una scala motorizzata.

È accaduto nella notte nella galleria ferroviaria Pellegrino, fra le stazioni di Campo Marte e Statuto. L’urto ha sbalzato sulla massicciata i tre uomini che sono stati soccorsi dai Vigili del fuoco e consegnati al personale del 118 che li ha stabilizzati e immobilizzati prima di trasferirli al pronto soccorso.

Le condizioni degli operai non sono gravi, ma la linea ferroviaria di cintura tra le stazioni di Firenze è rimasta chiusa per tutta la notte e solo alle 6 è stato riaperto un binario.

Sul posto è arrivata la scientifica della Polizia di Stato, la Polfer e il personale Rfi per eseguire i rilievi. Inoltre è stato richiesto l’intervento del Pisll (Servizi di prevenzione, igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro).

Questa mattina, dopo la riapertura di un binario, la circolazione è ripresa lentamente, maalcuni convogli a lunga percorrenza e regionali, che viaggiano sulla linea Rifredi-Statuto-Campo Marte, vengono ora deviati sulla stazione di Santa Maria Novella. Fino alla ripresa della normale circolazione, ha fatto sapere Trenitalia, alcuni convogli potranno registrare ritardi e cancellazioni.

Secondo le prime informazioni che arrivano dall’ospedale dove sono stati ricoverati i tre feriti, uno dei lavoratori è stato ferito lievemente mentre gli altri due, di 28 e 30 anni, sono arrivati in codice rosso. Un operaio sarebbe stato ferito alla mandibola mentre per il più grave sarebbe in corso un intervento alla schiena.