Me

Accoltella la madre e tenta il suicidio: gravissimo un 18enne

Immagine di copertina
FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images

Ha accoltellato la madre e poi ha tentato di togliersi la vita con la stessa arma: entrambi sono in gravi condizioni. La madre non sarebbe in pericolo di vita mentre le condizioni del figlio 18enne sono considerate “disperate”.

Il dramma nella notte tra mercoledì e giovedì a Broni, piccolo comune in provincia di Pavia.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti la furia del giovanissimo sarebbe scoppiata al termine di una lite, “l’ennesima” hanno raccontato i vicini, tra il figlio 18enne e la madre, 43 anni.

Entrambi, secondo quanto si apprende, avrebbero precedenti penali e il loro rapporto era da tempo “burrascoso”.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Stradella, intervenuti dopo l’arrivo del 118, il giovane durante il litigio – “per futili motivi” – avrebbe accoltellato la madre con un coltello a serramanico, con un colpo frontale tra il petto e la spalla.

Subito dopo, con la madre ferita e in un lago di sangue, il ragazzo si sarebbe chiuso nella sua stanza ferendosi più volte all’altezza del collo. In casa era presente anche il figlio 20enne della donna che ha subito chiamato i soccorsi.

La donna è in gravi condizioni ma non è in pericolo di vita mentre il 18enne è in rianimazione e le sue condizioni sono “disperate”.