Me

Napoli, Toninelli non si presenta al convegno: al suo posto un cartonato a grandezza naturale

Il ministro delle Infrastrutture Toninelli era atteso al congresso Fillea Cgil tenutosi alla Stazione Marittima di Napoli

Immagine di copertina
Credit: Fillea Cgil Napoli

Il 4 dicembre 2018 il ministro delle Infrastrutture Toninelli era atteso al congresso Fillea Cgil tenutosi alla Stazione Marittima di Napoli, organizzato per discutere del futuro dell’edilizia, ma non si è presentato.

Tra i presenti c’erano invece presidente dell’Ance, il vice presidente di Legambiente Onlus Edoardo Zanchini e il segretario generale Fillea Cgil Alessandro Genovesi.

La sedia del ministro, però, non è rimasta vuota: al suo posto è stato posizionato un cartonato a grandezza naturale.

“Con Filca Cisl e FenealUil abbiamo deciso: se il governo non risponderà alla nostra richiesta di aprire un tavolo per una strategia di rilancio del settore, organizzeremo una grande manifestazione degli edili a Roma”, fanno sapere dai sindacati.

Nelle stesse ore, il ministro aveva pubblicato sui social nuove informazioni sulla Tav, affermando di aver raggiunto un accordo con la Francia per lo slittamento dei termini di pubblicazione dei bandi di gara.

“La Francia condivide il nostro metodo e l’opportunità di una analisi costi-benefici approfondita e finalmente obiettiva sul Tav Torino-Lione”, si legge nel post del ministro.

“Ieri, a margine del Consiglio Ue dei Trasporti, ho siglato con la mia omologa di Parigi, Elisabeth Borne, una lettera per chiedere congiuntamente a Telt, il soggetto attuatore, di pubblicare oltre la fine del 2018 i bandi dapprima attesi a dicembre.
Con la Francia stiamo conducendo un iter condiviso, ordinato e di chiarezza. Adesso condivideremo il percorso con la Commissione europea, applicando in pieno il contratto di governo”.

“Nessun pregiudizio sull’opera, ma solo l’obiettivo di fare quanto mai fatto prima: usare bene i soldi di tutti i cittadini italiani”, ha concluso Toninelli.

Solo alcuni giorni prima, il ministro delle Infrastrutture è stato protagonista dell’ennesima gaffe. A margine di un incontro con i ministri dei trasporti dell’Unione europea, ha affermato: “Genova tornerà più forte in pochi mesi. Al massimo anni”.

Le sue parole hanno suscitato l’ilarità e le critiche di moltissimi utenti sui social. (qui il video)