Me

Checco Zalone: “Salvini e Di Maio? Già si prendono per il c**o da soli”

Immagine di copertina
Matteo Salvini, Checco Zalone e Luigi Di Maio

“Non è più irriverente prendere per il c..o Salvini o Di Maio. Già si prendono per il c… da soli”. Così il comico Checco Zalone ha risposto in un’intervista quando gli è stato chiesto un commento su i due vicepremier.

“Questa adesso è una società liquida! Far ridere prendendo un personaggio in auge ormai è quasi impossibile, più che altro perché i personaggi forti, i leader, si servono dei nostri stessi media e li sentiamo vicini”, continua il comico barese nell’intervista rilasciata a Rolling Stone.

Checco Zalone è tornato al lavoro per realizzare la colonna sonora del film “Moschettiere del Re” di Giovanni Veronesi.

E sul suo prossimo film annuncia che sarà “sull’immigrazione”. “Con tutta la cattiveria e il fascismo che c’è in giro” dice, ma ci tiene a precisare che non sarà un film politico.

“Ho scritto già due canzoni per il film. Una si chiamerà ‘Se t’immigra dentro il cuore'”.

Poi Zalone racconta: “Ho mandato una canzone a Mina e… non ebbi risposta. Si chiamava “L’arteriosclerosi” era per lei e Celentano. Il tema è bellissimo: loro inneggiano all’anzianità e all’arteriosclerosi perché grazie a questo vedono nell’altro una persona sempre diversa e quindi l’amore si rinnova ogni giorno. Mina o non l’ha capita o non l’ha voluta”.

Tutto quello che c’è da sapere sull’attore, regista, musicista, cantautore e umorista: dai palchi di Zelig al cinema: “Checco Zalone: carriera, vita privata e curiosità sul comico italiano campione di incassi”