Me

La regina Elisabetta ha cambiato il protocollo e l’ordine di gerarchia: Camilla dietro di lei, Kate e Meghan retrocesse

Si chiama "pecking order" ed è la piramide di importanza dei membri della famiglia reale

Immagine di copertina
La regina Elisabetta II. Credit: Getty Images

La Regina Elisabetta II cambia il “pecking order”, ovvero la piramide che decide l’importanza dei membri della famiglia reale in occasione degli eventi pubblici, e non solo. A sorpresa, dopo la sovrana si piazza la duchessa di Cornovaglia: Camilla.

Nonostante la modernità che avanza, il “pecking order” – la cui traduzione letterale è “ordine di beccata” – resta qualcosa di assolutamente inviolabile. Le donne della famiglia reale sono costrette a seguire severamente la piramide d’importanza durante cene di gala, cerimonie e eventi pubblici.

In pratica l'”ordine di beccata” stabilisce chi entra prima in sala, dove sedersi a tavola e a teatro. Ma non solo: avete presente quando vediamo tutta la famiglia reale affacciata al balcone di Buckingham Palace? Ecco, anche in quell’occasione le donne reali sono disposte in un ordine preciso e inflessibile.

Kate e Meghan, il cui sangue è notoriamente non blu, si trovano ad avere a che fare con un protocollo rigidissimo e, ora che la regina ha stravolto l’ordine precedente, sarà ancora più complesso conquistare altre posizioni.

Camilla

Camilla non ha mai goduto della simpatia della sovrana, ed è cosa nota. È stata da sempre considerata la rovina del matrimonio di Carlo e Diana e per questo Elisabetta II l’aveva sempre posta giù, in fondo alla piramide. Nel  2005, quando Camilla sposa il principe Carlo e conquista il titolo di futura regina consorte, la duchessa di Cornovaglia viene posizionata dietro alla principessa Anna, alla principessa Alexandra (cugina di Elisabetta II), a Beatrice ed Eugenia, a sorpresa.

Insomma, nonostante l’importanza acquisita da Camilla, la sovrana ha voluto mettere i puntini sulle “i”, cancellando ogni illusione nella testa della nuova duchessa di Cornovaglia appena entrata (ufficialmente) a corte. Adesso, però, Elisabetta II cambia le carte in tavola e rivaluta Camilla, addirittura piazzandola giusto dietro alle sue spalle. Bel colpo per la Parker Bowles.

Negli ultimi mesi abbiamo visto la regina spendere parole di miele per la moglie di Carlo. È stato in occasione del 70esimo compleanno del principe che la sovrana ha ringraziato Camilla pubblicamente, per la prima volta da quando nel 2005 ha sposato Carlo.

Che cos’è il “pecking order”?

Le origini del termine “pecking order” sono assolutamente scientifiche. È stato lo scienziato norvegese Thorleif Schjelderup-Ebbe a pensare questo concetto, nel 1921. I suoi studi guardano al comportamento delle galline e più in particolare alla gerarchia che quei simpatici pennuti stabiliscono in gruppo. La famiglia reale, dunque, si rifà a quella gerarchia sociale per definire di fatto chi è la gallina più importante e l’ordine di importanza di tutte le altre.

Quella piramide costruita in modo rigoroso non va applicata, però, solo durante gli eventi pubblici. È anche tra i corridoi di Buckingham Palace, infatti, che l’ordine va applicato, in modo impeccabile, semrpe.

Elisabetta custode dell’ordine

La regina non ammette errori. Elisabetta tiene particolarmente che l’ordine venga rispettato in qualsiasi momento. Soprattutto in sua presenza, ovviamente. Le regole del protocollo sono severe, ma guai a non rispettarle. Dunque mai arrivare dopo che la regina, né andare via prima di lei. È possibile parlare solo dopo che lo fa lei. Stessa cosa quando si è a tavola: è possibile sedersi solo dopo di lei, e si è autorizzati a mettere la forchetta nel piatto solo dopo che Elisabetta ha infilato in bocca il primo boccone.

Ovviamente dare le spalle alla regina è cosa vietata, come pure rivolgerle domande personali, scambiare baci e abbracci. Da oggi, tali regole valgono anche nei confronti della duchessa di Cornovaglia.

Kate dietro Camilla

Kate Middleton, moglie del principe William e duchessa di Cambridge, ora è stata retrocessa dietro alla “suocera”. Questo vuol dire che incontrando Camilla, Kate sarà costretta a inchinarsi davanti a lei, mentre in rpecedenza era costretta a farlo solo in presenza del principe Carlo.

Anche a Natale, a Sandringham, l’ordine d’arrivo delle ospite si basa sul “pecking order”. Guai a trasgredirlo. Dunque i reali meno importanti, più bassi in classifica, arriveranno per primi, mentre gli ospiti d’onore, quindi Carlo e Camilla, saranno gli ultimi ad arrivare, subito dopo William e Kate.

Meghan, l’ultima

La duchessa di Sussex è l’ultima arrivata nella famiglia reale. Prima di lei ci sono Elisabetta, Camilla e Kate. Durante le occasioni pubbliche, per ora, la moglie di Harry deve accontentarsi delle retrovie. Addirittura durante la Commemorazione dei Caduti è stata fatta sedere dietro il premier Theresa May.

Davanti a lei ci sono anche la principessa Anna e la commoner Sophie Wessex (ma solo in presenza del marito Edoardo). Ma non solo, anche in presenza di Beatrice ed Eugenia, solo però se Harry non è presente. Il protocollo vuole, infatti, che quando c’è un reale in linea di successione al trono, Meghan diventa più importante degli altri nobili, come le figlie di Andrea d’Inghilterra. Insomma, Meghan ha la sua importanza tra i corridoi di Buckingham Palace, ma sarà sempre un gradino sotto Camilla e Kate.

 

Leggi anche: Le regole che dovrà seguire Meghan Markle durante la gravidanza