Me

Ed è subito “Spezzacchio”: il nuovo albero di Natale di Roma nel mirino dei social

L'abete, targato Netflix e installato a Piazza Venezia, presenta già alcuni rami tagliati e spezzati

Immagine di copertina
Il nuovo albero di Natale a Roma, "Spezzacchio" (Foto credit: Pamela Ferrara @PamelaFerrara)

Il Natale, a Roma, sembra incontrare sempre qualche intoppo. E ancora una volta il protagonista è l’albero – l’anno scorso è toccato a Spelacchio, nel mirino dei social per il suo aspetto trasandato.

L’abete del 2018, battezzato con lo stesso nome, presenta già qualche problema. Appena arrivato a Roma – il 3 dicembre – il fusto è stato subito criticato dagli utenti online che lo hanno chiamato “#Spezzacchio”.

Il motivo? La pianta sembra essere malconcia, con rami tagliati e spezzati. Il viaggio, da Varese a Roma, non è stato così comodo.

“Era tutto previsto e prevedibile che nel corso di un viaggio di circa 700 chilometri qualche ramo si incrinasse e si spezzasse, anche perché l’albero è stato sottoposto a una legatura particolare in modo da spostarlo rispettando tutte le norme di sicurezza – ha chiarito Giuseppe Spertini, proprietario del vivaio di Cittiglio dal quale è partito l’albero – Le squadre che sono sul posto hanno le competenze e gli strumenti necessari per sistemare tutto in modo che l’albero risulti assolutamente perfetto al momento dell’accensione”.

“Addirittura – ha continuato Spertini – alcuni rami erano stati tagliati qui per essere poi rimontati a Roma con dei chiodi”.

Le reazioni sui social

Il nuovo Spelacchio – alto 23 metri – è stato addobbato  e sponsorizzato da Netflix con 376mila euro: Breaking Bad, Stranger Things, Narcos, Black Mirror, La casa di carta, Suburra, Bojack Horseman e i loro protagonisti saranno raffigurati sulle palline che andranno a decorare l’abete.

Ciò non è bastato, però, a frenare l’ironia sui social. “Prossimamente su @NetflixIT, Art Attack. Nella prima puntata Giovanni Muciaccia realizzerà l’albero di #Natale in Piazza Venezia, se volete realizzarlo a casa vostra procuratevi una cisterna di colla vinilica” ha scritto un utente su Twitter.

“Da #Spelacchio a #Spezzacchio, la ⁦@VirginiaRaggi⁩ e gli abeti non vanno d’accordo” si legge sempre sul social. “Fossi la Raggi, per il prossimo anno prenderei in seria considerazione il presepe. #Spelacchio #Spezzacchio”.