Me

Elisa Isoardi e l’immagine con Sandro Mayer su Instagram: “Ti fai il fotomontaggio con il morto? Vergogna!”

Immagine di copertina

La conduttrice della trasmissione “La prova del cuoco”, nonché ex fidanzata del vicepremier Matteo Salvini, esprime su Instagram il cordoglio per la morte del giornalista Sandro Mayer.

Il ricordo della Isoardi per Mayer morto all’età di 77 anni nella notte tra il 29 e 30 novembre 2018 a Roma è stato considerato di cattivo gusto dai follower della conduttrice Rai.

In particolare le si contesta la foto. L’immagine sembra infatti un fotomontaggio. Modifica con il programma di editing Photoshop.

“Ciao Sandro, mancherai tantissimo”, scrive la conduttrice a corredo dell’immagine che la vede accanto all’ex direttore di DiPiù.

Anche l’opinionista Selvaggia Lucarelli ha commentato la scelta della Isoardi di pubblicare quella foto, e in un post Facebook scrive: “La Isoardi che celebra il povero Mayer (con cui evidentemente non possiede una foto) facendo un bel fotomontaggio, è il livello più alto di egocentrismo mai registrato nelle galassie vicine e lontane. Una foto di lui da solo pareva brutta.  A ‘sto punto chissà se era vera la foto col ministro in accappatoio o se era fatta con paint pure quella”.

Chi era Sandro Mayer, il famoso direttore di riviste rosa e opinionista tv

Sandro Mayer è stato un giornalista, scrittore italiano e personaggio televisivo. Molto noto per la direzione di diverse testate di gossip, ma non solo.

Mayer nasce a Piacenza il 21 dicembre 1940. Laureato in scienze politiche, ha iniziato a lavorare come traduttore, poi si è dedicato al giornalismo.

Fino al 1977 ha lavorato come inviato speciale, poi è stato nominato direttore di Bolero Film.

Dopo aver diretto altre riviste femminili, come Dolly, e Novella 2000, nel 1981 è stato chiamato alla guida di Epoca. Nel 1983 ha assunto la direzione di Gente, che ha tenuto per venti anni.

Dal 2004 è stato direttore di alcune testate della Cairo Editore tra cui Dipiù e Dipiù TV.

“I miei inizi? Vivevo a Napoli e mi sono formato ascoltando la gente dei bassi, mescolati ai discordi dell’aristocrazia partenopea – ha più volte ricordato -. Poi ci trasferimmo a Milano e vinsi un posto fisso in Fiat ma non ci andai mai e partii per Londra, dove ho fatto il cameriere per imparare l’inglese”.

Mayer inoltre è spesso apparso come opinionista o giudice in varie trasmissioni televisive quali “Domenica In”, “Buona Domenica” e “Ballando con le stelle”, dove ormai era diventato un opinionista fisso al fianco della conduttrice Milly Carlucci.