Me

Dolce e Gabbana, dopo lo spot “incriminato” arriva la vendetta di Chiara Ferragni

Immagine di copertina

Dopo le polemiche per l’ultima campagna pubblicitaria accusata di razzismo, sessismo e poco tatto nei confronti della cultura cinese che ha coinvolto i due stilisti italiani Dolce e Gabbana è arrivato anche il commento della fashion blogger Chiara Ferragni.

Lo spot pubblicitario della casa di moda italiana diffuso in Cina ha provocato un grande danno al made in Italy, con l’annullamento dell’ultima sfilata Dolce e Gabbana a Shanghai e la rimozione dalle principali piattaforme di e-commerce cinesi dei prodotti firmati dai due stilisti siciliani.

Dopo la disastrosa vicenda i due stilisti si sono pubblicamente scusati in un video, ma la cosa non è stata apprezzata. Da quello che hanno pubblicato gli utenti cinesi sui social pare che le scuse non siano servite a molto.

Le reazioni sul web sono state violente, circolano video di “chi pulisce il wc con la maglia firmata Dolce & Gabbana, chi ci pulisce il pavimento, chi taglia gli abiti degli stilisti con le forbici, chi infierisce sul loro make-up”, come ha segnalato su Facebook l’opinionista Selvaggia Lucarelli.

Ma non bastava tutto questo. A infierire sulla vicenda ci ha pensato anche Chiara Ferragni. “La vendetta è un piatto che va servito freddo” si dice, e la fashion blogger non ci ha pensato due volte.

Da anni infatti va avanti anche il braccio di ferro tra Chiara Ferragni e Stefano Gabbana. Tutto è cominciato qualche anno fa quando la Ferragni invitata a un evento della casa di moda aveva chiesto in regalo la borsa Miss Sicily prodotta in edizione limitata.

Ma la richiesta della fashion blogger non è mai stata soddisfatta e fu così che iniziò la tensione tra le due parti.

Da quel momento in poi lei non si è più fatta fotografare con abiti della loro griffe e loro non l’hanno più invitata agli eventi.

Ma Stefano Gabbana ha portato avanti il dissapore lanciando ripetutamente frecciatine alla Ferragni, sotto i commenti della foto che ritrae la fashion blogger con l’abito da sposa lo stilista ha commentato ‘cheap’, come dire “scadente”.

La Ferragni non ha risposto alla provocazione, ma a distanza di tempo non ha perso l’occasione per servire la sua vendetta.

Dopo la bufera dei due celebri stilisti accusati di razzismo per la campagna pubblicitaria diffusa in Cina, la moglie di Fedez ha commentato la notizia riportata dal profilo Instagram diet Prada con una “Karma” e dei cuoricini .