Me

Quentin Tarantino si è sposato in segreto: ecco chi è sua moglie

La cerimonia si è scolta mercoledì 28 novembre a Los Angeles

Immagine di copertina
Quentin Tarantino

Mercoledì 28 novembre, Quentin Tarantino ha sposato la sua fidanzata Daniella Pick in una cerimonia privata a Los Angeles. La notizia è stata rivelata in esclusiva da People.

Danella Pick indossava un vestito bianco, con una scollatura a cuore e una tiara, mentre Tarantino indossava un completo nero. La coppia ha posato per alcuni scatti di fronte a un muro di fiori bianchi.

Tarantino, 55 anni, e Pick, 35 anni, una cantante e modella israeliana, hanno poi celebrato le nozze nella serata di mercoledì 28 con parenti e amici.

Il regista ha incontrato Pick, che è la figlia del cantante e cantautore israeliano Tzvika Pick, nel 2009, mentre promuoveva il suo film Inglorious Bastards.

La coppia si è fidanzata nel giugno 2017, dopo una frequentazione di circa un anno. Tarantino e Pick, nel 2017, hanno tenuto una festa di fidanzamento a New York. La festa fu una sorta di riunione del cast di Pulp Fiction, con una lista di invitati tra cui Bruce Willis, Samuel Lee Jackson e Uma Thurman.

Pochi giorni prima del matrimonio, Tarantino ha completato le riprese di Once Upon A Time in Hollywood, il suo prossimo film con Brad Pitt, Leonardo Di Caprio e Margot Robbie. Il film uscirà il 26 luglio 2019.

Il regista non è mai stato sposato. In precedenza aveva spiegato di essere troppo assorbito dal lavoro. Evidentemente Daniella gli ha fatto cambiare idea.

Il film di Tarantino su Charles Manson

I dettagli della trama sono ancora sconosciuti, ma ciò che per il momento si sa è che la narrazione ripercorrerà, in stile Pulp Fiction, gli omicidi più efferati dell’assassino che ha terrorizzato l’America del ‘900.

Luogo e data saranno la Los Angeles del 1969, e il protagonista il criminale statunitense Charles Manson che, nella notte del 9 agosto di quell’anno ordinò la strage al 10050 Cielo Drive, una villa di Bel Air in cui morirono sette persone per mano di quattro seguaci della setta satanica di Manson.

Tra le vittime era presente anche Sharon Tate, la moglie del regista Roman Polanski che invece non era lì quel giorno perché impegnato a Londra per le riprese del suo film Rosemary’s Baby.

Questo sarà il nono film di Quentin Tarantino, ma sarà il primo a non essere prodotto dalla compagnia di Harvey Wenstein, a seguito della accuse di molestie sessuali nei confronti dell’imprenditore. A produrlo sarà invece Sony.

Leggi anche: La classifica dei migliori film di Quentin Tarantino