Me

Escono per una passeggiata in montagna ma vengono attaccate da un orso grizzly: uccise mamma e figlia di 10 mesi

Il marito della donna ha trovato i loro corpi fuori dalla baita

Immagine di copertina
Valerie Theoret e la figlia di dieci mesi

Era uscita da qualche ora per fare un giro nella natura con la sua bimba di dieci mesi.  Ma quella che sembrava essere una normale passeggiata nel verde, si è trasformata in tragedia. Una donna e la sua piccola, infatti, sono state uccise da un orso grizzly. L’episodio è avvenuto nel territorio dello Yukon, in Canada. La notizia è stata riportata dal Telegraph.

La vicenda

Valeriee Theoret, insegnante alle scuole elementari e originaria del Québec, lunedì 26 novembre 2018 si trovava nella sua capanna in montagna. Voleva fare una breve escursione tra gli alberi e così è uscita con la bimba. Anche il marito, Gjermund Roesholt, era andato a fare una passeggiata.

L’uomo, però, una volta rientrato nel primo pomeriggio, ha trovato i corpi delle due fuori dalla baracca. E prima ancora della scoperta, nello stesso posto, era stato attaccato a sua volta da un orso – forse lo stesso che ha ammazzato la moglie 37enne e la figlia neonata – dal quale è riuscito a salvarsi sparandolo e uccidendolo. Gjermund ha usato un dispositivo di segnalazione d’emergenza per chiedere aiuto.

Gli alunni della scuola dove lavorava la donna – a Whitehorse – sono rimasti sconvolti dalla notizia.

La famiglia distrutta dal grizzly

I Roesholt si trovavano nella baita, comprata nel 2015, per trascorrere un po’ di tempo libero: Valeriee, in effetti, era in congedo di maternità.

“Passavano del tempo lì, ma Valeriee non poteva farlo sempre perché aveva il suo lavoro di insegnante – ha commentato Remy Beaupré, amico della famiglia – Dato che era in congedo di maternità, era una buona occasione per stare tutti insieme”.

Beaupré ha anche sostenuto che i Roesholt fossero esperti e preparati a vivere nella natura.

L’allarme in Canada

La Royal Canadian Mounted Police – la règia polizia a cavallo canadese – e il medico legale stanno indagando sul caso. Difatti, non è la prima volta che nella zona si verifica un episodio del genere.

In Canada, negli ultimi due anni, si sono registrate diverse aggressioni simili. La più recente pochi mesi fa, quando un cacciatore è stato assalito da un orso polare.