Me

“Siete i miei supereroi”, la lettera del bimbo ai carabinieri che hanno arrestato il padre

Immagine di copertina
Uno dei carabinieri mostra la lettera del bambino

Vedeva il padre picchiare continuamente la madre, in un’escalation di violenza domestica ormai insostenibile che andava avanti da circa sei anni.

Per questo un bambino di otto anni ha scritto una lettera di ringraziamento ai carabinieri che, martedì 27 novembre, hanno arrestato il padre nella sua casa di Milano.

L’arresto è avvenuto alla presenza della famiglia, bambino compreso. Tutt’altro che dispiaciuto per quanto accaduto, il piccolo si è rivolto ai carabinieri con queste parole: “Carabinieri salvate tutto il mondo a volte sparando e /o parlando. Siete dei supereroi fantastici grazie!”

Il testo era corredato da alcuni cuoricini, a ulteriore dimostrazione del sollievo provato dal bambino.

La madre, che ha 26 anni, dopo l’arrivo dei carabinieri è stata portata in ospedale: per lei la prognosi è di 30 giorni. La donna aveva infatti diverse ferite ed escoriazioni, conseguenza delle violenze inflitte dal marito, un 31enne marocchino.

Come detto, le violenze si consumavano da diversi anni, ma finora l’uomo non era mai stato denunciato. Solo dopo l’ennesima violenza la donna ha preso coraggio e si è rivolta ai carabinieri, che sono prontamente intervenuti.

Il 31enne aveva alcuni precedenti penali.

La speranza, adesso, è che il bambino e sua madre possano ritrovare la serenità che è stata loro negata in tutti questi anni.