Me

Laura Castelli: “Stiamo stampando le tessere per il reddito di cittadinanza”. Luca Telese: “Tipografia segreta?” | VIDEO

L'intervento della parlamentare M5S, ospite a "Otto e mezzo", ha scatenato numerose reazioni sui social

Immagine di copertina
Luca Telese, Alessandro Sallusti e Laura Castelli

L’ironia sui social è partita non appena Lilli Gruber le ha chiesto: “Ma lei sai chi sta stampando le tessere per il reddito di cittadinanza?”. E Laura Castelli, sottosegretaria pentastellata al ministero dell’Economia ospite a Otto e mezzo su La7, ha ribattuto: “Io e Luigi Di Maio abbiamo lavorato insieme a come si costruisce il reddito di cittadinanza”.

Una non risposta.

A che punto è il reddito di cittadinanza

La deputata dei 5S, a proposito della misura prevista nel contratto di governo, ha affermato: “Il reddito di cittadinanza partirà tra la fine di marzo e l’inizio di aprile. Abbiamo impiegato apposta questi mesi di lavoro perché venisse composta la struttura e si facessero dialogare tutti gli attori coinvolti”.

“Entro fine anno sarà presentato. L’impianto è pronto e funziona – ha aggiunto – Non basta scrivere una legge per una riforma come questa. Ed è vero che le tessere si stanno stampando”.

La parlamentare ha confermato che i beneficiari saranno circa cinque milioni e mezzo.

Il Money Transfer e Matteo Salvini

Anche sulla questione Money Transfer la Castelli ha ricevuto diverse critiche dagli utenti online. Il Money Transfer è un emendamento proposto dalla Lega al decreto legge fiscale che prevede un prelievo del 1,5% sui trasferimenti di denaro verso i paesi extraeuropei.

A essere colpiti maggiormente, quindi, sarebbero i migranti regolari che mandano i risparmi accumulati alle proprie famigle. Un’idea appoggiata dai Cinque Stelle, ha detto la deputata.

Le reazioni sui social

“Il tipografo della tessera annonaria di cittadinanza è il quinto mistero di Fatima (il quarto è l’onorevole Laura Castelli, viceministro dell’Economia)” si legge tra i commenti online.

Ma anche, facendo riferimento al film La banda degli onesti con Totò e Peppino De Filippo: “Eravamo io, Laura Castelli e Di Maio quando siamo andati a far stampare le tessere per il R.d.C. (reddito di cittadinanza, ndr) e vi dico pure dove: dalla tipografia Lo Turco”.

E infine: “‘Ma sono 5 o 6 milioni?’. ‘Sono 5 milioni e mezzo. Circa’. Laura Castelli über alles!”.