Me

Slovenia, una donna a capo dell’Esercito, è l’unica di un paese Nato

Immagine di copertina
Alenka Ermenc

Alenka Ermenc è la nuova capo dell’Esercito sloveno. È l’unica donna a guidare le forze armate di uno dei 29 paesi della Nato. La donna, 55enne, è stata scelta ” per la sua esperienza come comandante di unità dell’esercito sloveno, per il suo contributo alla creazione di un esercito professionale e per la sua formazione civile e militare”, ha annunciato il governo.

Alcuni mesi fa il capo dell’esercito Andrej Osterman era stato rimosso dopo che un battaglione di 800 soldati era stato bocciato in quattro prove su cinque nel test sulle abilità di combattimento della Nato. Per alcuni mesi il ruolo apicale di Osterman era stato ricoperto dal suo vice Alan Geder, fino alla nomina di oggi, 28 novembre 2018.

Classe 1963, Ermenc è laureata in scienze sociali e presta servizio come militare dal 1991. Ha anche preso parte attivamente nella guerra dei dieci giorni scoppiata dopo la dichiarazione di indipendenza dalla Jugoslavia, vinta dalla Slovenia.

Ha perfezionato i suoi studi in Difesa al Royal College of Defense e al King’s College di Londra. Negli ultimi dieci anni ha fato carriera ad alti livelli nell’esercito, partecipando anche alla missione di peacekeeping della Nato in Kosovo con la Kfor.

“Questo è un momento importante per lei, per le forze armate slovene, per il nostro orgoglio nazionale e civile, per la nostra patria”, ha detto il presidente sloveno Pahor.

Secondo Total Slovenia news, le donne militari in Slovenia sono una piccola minoranza: 1.097 su 6.658.