Me

La Torre di Pisa pende sempre meno, in vent’anni si è raddrizzata di 4 centimetri

Questa è la conclusione alla quale è arrivato il gruppo di sorveglianza della famosa torre. I turisti sono indignati

Immagine di copertina
La torre di Pisa si è raddrizzata 4 centimetri dal 2001

La Torre di Pisa pende meno. L’inclinazione di uno dei monumenti più conosciuti al mondo sta diminuendo di anno in anno.

Secondo un nuovo studio effettuato dal Gruppo di Sorveglianza della Torre, un team di ricercatori creato nel 2001, il campanile ha già pericolosamente recuperato 4 centimetri.

  • Dove si posiziona la città di Pisa per qualità della vita. 

Lo stato di salute della Torre

Va meglio del previsto, in realtà: nel 2001 il comitato internazionale, coordinato dal professor Michele Jamiolkowski, aveva predetto degli ulteriori peggioramenti.

Il Gruppo di sorveglianza del monumento ha verificato che dagli anni Novanta, quando sono stati realizzati i lavori di consolidamento, la Torre ha recuperato in tutto 45 cm, pari a mezzo grado di pendenza. Secondo i tecnici, il monumento è in buone condizioni e rimarrà inclinato

Le ristrutturazioni 

Nel complesso, dall’inizio dei lavori di ripristino, la Torre ha ridotto la propria pendenza di 0.5 gradi e lo strapiombo di 50 centimetri. Nel 1995 la Torre iniziò a muoversi fino a che i tecnici riuscirono a bloccarla.

Venne realizzato un sistema di tubi e trivelle che sottraevano terreno dalla parte opposta della pendenza della torre. In questo modo, il campanile, sentendosi mancare il terreno, reagì raddrizzandosi. Nel 2001 vennero inoltre inseriti una serie di sensori in grado di percepire i suoi movimenti.

Le oscillazioni ora variano alla media di 1/2 millimetri l’anno ma quel che più conta è la stabilità del campanile.

I turisti stizziti

Non importa da quale parte del mondo si viaggia fino a visitare Pisa, ogni turista si farà una foto in prospettiva con la torre pendente. La notizia del raddrizzamento ha dunque preoccupato e innervosito gli appassionati.

Si prevede però un esaurimento di questa reazione e che in futuro la Torre manterrà la sua naturale inclinazione.
Il modo di dire “è storto come la Torre di Pisa” per il momento è salvo.