Me

“Storie italiane”, Paolo Brosio parla di miracoli e il suo gatto inizia a sanguinare in diretta | VIDEO

L'animale dell'ex conduttore di "Linea verde" è stato portato immediatamente al pronto soccorso veterinario

Immagine di copertina
Un frame del video in cui Paolo Brosio e la madre si accorgono che il loro gatto sta sanguinando

È stata una diretta assurda quella che è avvenuta il 21 novembre 2018 a Storie italiane, programma su Rai 1 condotto da Eleonora Daniele. Difatti, mentre Paolo Brosio – giornalista – era collegato assieme alla madre con la trasmissione, il suo gatto ha iniziato a sanguinare.

Cos’è successo a Paolo Brosio durante la diretta

Brosio, conosciuto anche per il suo forte legame con la fede cattolica, stava appunto parlando con la conduttrice di Storie italiane di miracoli e statue che piangono sangue. Ed è stato allora che il gatto ha avuto un’emorragia.

Lo scrittore, in diretta dalla casa della madre, dopo essersi reso conto di quanto stesse accadendo, ha deciso di interrompere subito il collegamento. In effetti, sia Brosio che la signora erano profondamente scossi dall’episodio.

La conduttrice di Storia italiane, anche lei sorpresa, ha chiuso tutto affermando: “Fateci sapere cosa sta succedendo. Noi teniamo agli animali e al gattino”.

Come sta il gatto di Paolo Brosio

L’animale è stato portato, dagli assisenti di Brosio, al pronto soccorso veterinario. “È una cosa incredibile, non era mai successa. Lo abbiamo portato dal veterinario, speriamo che non si tratti di nulla di grave. Sono sotto shock – ha affermato il giornalista, che è tornato nuovamente in collegamento per aggiornare gli spettatori sulla vicenda – Il gattino era al piano di sotto, dove c’è la sede delle ‘Olimpiadi del Cuore’ (associazione onlus, ndr). Ho detto di portarlo con me in diretta: è stata una vera e propria fortuna, altrimenti sarebbe morto a causa dell’emorragia. Una coincidenza incredibile”.

Le voci sul miracolo

Il pubblico in studio è rimasto colpito dall’accaduto. Ma l’ex conduttore di Linea verde ha voluto precisare la sua posizione sul fatto: “Sento dei discorsi strani, non ho parlato di miracolo o niente. Non strumentalizzate le mie frasi”.