Me

Quindicenne si sdraia sui binari per una scommessa con gli amici, muore travolto da un treno

Immagine di copertina

Un ragazzo di 15 anni di Parabiago, in provincia di Milano, è morto investito da un treno. Inizialmente si era pensato al suicidio, ma successivamente ha iniziato a farsi strada un’altra ipotesi: il ragazzo aveva fatto un gioco con gli amici, una sorta di “roulette russa”.

Il gioco consisteva nel resistere sdraiato sui binari il più a lungo possibile prima dell’arrivo del treno. Sarebbe morto così il ragazzo, secondo le prime testimonianze. La procura di Busto Arsizio ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti.

La vittima è un 15enne italo-marocchino, investito da un treno partito da Milano alle 18,30 e diretto a Domodossola. Abdul El Sahid era residente a San Giorgio su Legnano.

L’allarme è scattato alle 19,18 alla stazione di Parabiago. Secondo le testimonianze degli amici, un altro ragazzo della comitiva aveva già provato quella sfida, riuscendo a scappare in tempo prima dell’arrivo del treno.

Il macchinista del treno ha attivato immediatamente la frenata di emergenza, ma non ha fatto in tempo a fermarsi.

Secondo le prime testimonianze ci sarebbero stati attimi di tensione tra gli amici del ragazzino morto e il ragazzo che aveva partecipato alla sfida poco prima. La madre del ragazzino è arrivata alla stazione di Parabiago e sul posto ha avuto un mancamento.

Sulla vicenda è intervenuta anche la Polfer, che acquisirà i filmati delle telecamere di sicurezza della stazione di Parabiago.

La circolazione sulla linea è rimasta bloccata per due ore e i passeggeri a bordo del treno non sono potuti scendere fino alle 22.

“La Polfer sta sentendo gli altri ragazzi, la dinamica di quanto accaduto allo stato attuale non è stata ancora chiarita”, ha dichiarato il Procuratore della Repubblica di Busto Arsizio Gianluigi Fontana. Il sindaco di Parabiago Raffaele Cucchi, arrivato sul posto, ha commentato: “Forse qualcuno sapeva di queste scommesse ma non ha detto nulla”.