Me

Picchiata per tre ore dalle sue coetanee: 14enne bullizzata non potrà più avere figli

La ragazzina, in terapia intensiva, ha dovuto anche scusarsi con le assalitrici

Immagine di copertina
Alcuni frame del video in cui Liza viene presa di mira dalle sue compagne

Pestata al punto tale da non poter avere più figli. La storia drammatica arriva dalla Russia, dove una ragazza di 14 anni è stata picchiata da alcune sue coetanee. Liza è l’ennesima vittima di bullismo.

Cosa è accaduto alla 14enne picchiata dalle sue compagne

Liza è stata adescata e portata nella periferia di Mineralnye Vody, nella regione sud-occidentale di Stavropol Krai. Credeva di incontrare lì Dima, un ragazzo di cui forse si era innamorata, e di fare una passeggiata. Ma la storia ha preso una piega diversa.

Cinque ragazze, infatti, hanno teso un’imboscata a Liza. Che è stata picchiata dalle sue coetanee per tre ore. Il tutto è stato filmato da una delle assalitrici.


La 14enne è stata presa di mira dalle sue compagne perché avrebbe criticato il loro comportamento poco corretto a scuola, riportano i media locali.

Liza, come si può vedere in una parte del video, viene colpita ripetutamente dalle ragazze: gettata a terra, viene presa a calci sulle spalle e poi risollevata. Un’assilitrice le è saltata sul corpo, ormai pieno di lividi.

La ragazza vittima di bullismo ha dovuto anche scusarsi.

Le condizioni della ragazzina bullizzata

Liza è riuscita a tornare a casa e a chiamare un’ambulanza. Successivamente è stata portata nel reparto di terapia intensiva in gravi condizioni. Le sono stati diagnosticati una commozione cerebrale e gravi lesioni agli organi interni, in particolare alle vie respiratorie e all’apparato riproduttivo. E a causa dei danni arrecati a quest’ultimo, i medici credono che Liza non sarà in grado di avere figli in futuro.

Le autorità hanno aperto l’inchiesta. “La polizia sta svolgendo le indagini. Tutti i soggetti coinvolti sono stati identificati e saranno interrogati” fa sapere una portavoce della questura.