Me

Drogata e stuprata per giorni: ragazza si salva grazie a un messaggio su WhatsApp

La terribile vicenda è avvenuta a Pisa

Immagine di copertina

Una ragazza di 29 anni di Pisa è stata drogata e violentata per giorni, ma è riuscita a salvarsi proprio grazie a un messaggio su WhatsApp.

La 29enne si trovava in difficoltà economiche, un suo amico le ha offerto un aiuto ospitandola in casa e la ragazza ha accettato.

Ma quello che poteva essere un gesto umano ammirevole si è trasformato in un incubo.

La giovane donna è stata infatti sequestrata, drogata e stuprata per giorni dall’uomo fino a che non è riuscita a inviare un messaggio su WhatsApp all’ex fidanzato che ha avvertito immediatamente la polizia.

La donna di origine moldava è rimasta segregata per giorni in un appartamento occupato nella periferia di Pisa.

La polizia, e il messaggio su WhatsApp, l’hanno portata in salvo.

Gli agenti sono riusciti a rintracciarla proprio grazie al cellulare e ad arrestare l’uomo che l’ha violentata, drogata e picchiata. Si tratta di un uomo di 54 anni di origine macedone che ora è stato accusato dei reati di sequestro di persone, violenza sessuale e somministrazione di stupefacenti.

Quando la donna è stata tratta in salvo era insieme all’uomo nella zona della stazione ferroviaria ma camminava a fatica.

L’uomo la trascinava e lei si presentava in uno stato catatonico.

Alla fine la ragazza si è fidata della polizia e ha confermato le violenze subite.

La 29 enne ha raccontato alla polizia che si trovava in Italia solo da qualche anno, prima lavorava come badante, ma una volta perso il lavoro era finita a vivere per strada.