Me

Fumare marijuana per lavoro: un’azienda americana cerca ambasciatori per viaggiare nel mondo

Le posizioni aperte sono 20 ed è necessario saper usare i social media, oltre ad amare la cannabis

Immagine di copertina

Viaggiare e fumare marijuana. Potrebbe sembrare un sogno – o una follia – per alcuni, e invece è una proposta di lavoro che arriva dagli Stati Uniti. Heavy Hitters, società californiana che realizza prodotti a base di cannabis, sta cercando 20 persone da assumere come ambasciatori nazionali, detti anche “Heavy Hitters Originals”.

Quale sarà il compito degli ambasciatori della marijuana

I 20 ambasciatori dovranno occuparsi della promozione delle ricariche per sigarette elettroniche. Lo faranno attraverso i social media oltre che in vari eventi in giro per l’America.

Quali sono i requisiti per lavorare e come candidarsi

Saper usare i social media è sicuramente un punto a favore di chi vuole candidarsi. Scontato sottolineare anche la passione per la cannabis. L’età minima per partecipare è 21 anni.

Verranno considerati soprattutto coloro che hanno uno spiccato senso artistico percettibile attraverso il punto di vista adottato nelle fotografie. Largo spazio, dunque, anche a designer, ballerini e artisti.

Ciascun interessato potrà girare e inviare un video Youtube di almeno un minuto in cui, oltre a parlare di sé e delle proprie capacità, dovrà spiegare perché apprezza i prodotti Heavy Hitters.

Successivamente dovrà caricare il video su Instagram utilizzando il tag @heavy.

Vantaggi nel diventare ambasciatore della cannabis per Heavy Hitters

Lo stipendio di ogni ambasciatore sarà di 1.200 dollari in contanti. Inoltre, avrà un credito di 500 dollari per i prodotti Heavy Hitters. Le spese per viaggiare – e dunque per fare pubblicità al marchio – saranno tutte coperte dalla società. Potrà provare per primo ciascun nuovo articolo e lavorare  a contatto con grandi aziende.

“Travel. Smoke. Weed. Get paid”: con questo slogan Heavy Hitters sembra voler dire che lavorare non è mai stato così facile.