Me

Come aggirare le regole di Ryanair sul bagaglio a mano | Video

Un ragazzo britannico ha ideato un simpatico escamotage per aggirare le norme sempre più stringenti della compagnia low cost

Un ragazzo britannico ha ideato un simpatico escamotage per aggirare le sempre più stringenti regole di RyanAir sui bagagli a mano.

Il ragazzo, Lee Cimino, di chiare origini italiane, si è filmato mentre metteva in atto il suo metodo e il video è diventato in pochi giorni virale sui social network.

Recentemente RyanAir ha cancellato la regola che permetteva gratuitamente ai passeggeri di salire a bordo dell’aereo con un bagaglio di peso non superiore ai 10 chili.

Per chi ha prenotato da settembre 2018, dall’1 novembre si può portare gratuitamente soltanto una piccola borsa. Il secondo bagaglio a mano, invece, costa dagli 8 ai 10 euro, o 6 in caso di imbarco prioritario.

Secondo la compagnia low cost irlandese, che è stata recentemente investita da un’ondata di scioperi del personale, la ragione delle nuove regole è che le troppe valigie a mano da imbarcare causavano troppi ritardi nella partenza dei voli.

Quindi, se si vuole portare a bordo un secondo bagaglio, più grande rispetto a quello a mano, ci sono due possibilità: acquistare il classico imbarco prioritario che prevede un sovrapprezzo di 6-8 euro, del quale però possono usufruire 95 passeggeri sui 189 totali, oppure far viaggiare la valigia nella stiva pagando in più tra gli 8 e i 10 euro.

Rientra nelle facoltà dell’azienda scegliere i prezzi dei propri voli.

Ma la nuova politica riguarda anche chi ha già prenotato un biglietto per aerei che decollano dopo il primo novembre e che quindi si sono visti recapitare tramite email l’avviso del prezzo aumentato di un biglietto già acquistato, ben prima dell’annuncio della compagnia. Una nuova policy applicata retroattivamente.

La decisione che chiaramente sta facendo infuriare gli utenti che stanno portando avanti una protesta serrata tra i commenti ai post della compagnia su Facebook.

Otto mesi fa era già entrata in vigore una nuova regola che permetteva comunque di portare il secondo bagaglio a mano gratuitamente, ma in stiva e non nella cappelliera in cabina.