Me

Un pompiere ha rivelato le ultime parole pronunciate dalla principessa Diana prima di morire

L'uomo, il giorno del tragico incidente, ha soccorso la principessa incastrata tra le lamiere della macchina

Immagine di copertina
Credit: Afp

È stato un pompiere a soccorrere Lady Diana tra le lamiere, dopo il tragico incidente che le costò la vita a Parigi.

Oggi, a distanza di ventuno anni dalla morte della principessa, l’uomo rivela le ultime parole di Lady D.

“Mio Dio, cosa è successo?”, ha dichiarato Diana al sergente Xavier Gourmelon, prima di perdere i sensi e di essere portata all’ospedale Pitie-Salpetriere, dove poco più tardi ne sarebbe stato dichiarato il decesso.

“Ho notato una lieve ferita alla spalla destra, ma a parte questo non mi sembrava avesse lesioni più gravi. Non c’era sangue sul suo corpo”, ha dichiarato l’uomo al Sun,

“Onestamente, ero convinto sarebbe sopravvissuta. Per quanto ne so, quando è salita sull’ambulanza era ancora viva”.

Era il 31 agosto del 1997 quando la Mercedes nera su cui viaggiavano Lady Diana e il compagno Dodi Al-Fayed, si schiantò contro il tredicesimo pilastro del tunnel del Pont de l’Alma a Parigi. Dodi Al-Fayed e l’autista Henri Paul morirono sul colpo, la principessa del Galles morì qualche ora dopo all’ospedale parigino Pitié-Salpêtrière.

Nonostante non fosse più Altezza reale dopo il divorzio dal principe Carlo, a Lady Diana furono riservate le pubbliche esequie, in seguito alle reazioni del popolo britannico, fortemente legato alla principessa. A Londra, in quell’occasione, si riversarono quasi tre milioni di persone per renderle omaggio.

Il funerale, celebrato nell’abbazia di Westminster, passò alla storia anche per l’omaggio di Elton John, che cantò Candle in the Wind, la canzone scritta in onore di Marilyn Monroe e riadattata per la principessa Diana.

Sulla morte di Lady D furono fatte pesanti speculazioni mediatiche e non furono pochi quelli che gridarono al complotto, secondo cui l’incidente fu in realtà un omicidio, ordinato dalla Casa reale ed eseguito dai servizi segreti britannici.

In una lettera scritta pochi mesi prima del decesso e consegnata all’ex maggiordomo, la principessa accusa Carlo di volerla uccidere simulando un incidente d’auto.

Le inchieste portate avanti dalla polizia francese e da quella britannica giunsero alla stessa conclusione, cioè che la causa dell’incidente fu la guida dell’autista, sotto effetto di alcol e psicofarmaci. Lady D e Dodi Al-Fayed non indossavano le cinture di sicurezza.