Me

Lamezia Terme, rissa in centro tra ragazzi, poi la fuga: ecco il video che li incastra

La lite è nata probabilmente per futili motivi, ma dopo le botte il gruppo si è dileguato. La polizia li ha identificati grazie ai social: tra loro 5 minorenni

Dopo aver scatenato una violenta rissa nel centro di Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro, gli otto giovani tra i 16 e i 18 anni che si erano scontrati con pugni, calci e schiaffi si erano dileguati, e probabilmente pensavano di farla franca. Ma sono stati incastrati da un video, girato da un passante e diventato virale sui social, che ha aiutato la polizia a identificarli.

I motivi della lite scoppiata tra le vie del centro non sono chiari, ma secondo le prime ricostruzioni tutto è nato da un semplice diverbio tra i componenti dei due gruppi. Due di loro si sarebbero insultati, e sarebbero poi passati alle mani, e il diverbio si è trasformato in rissa.

In otto hanno quindi cominciato a menarsi in maniera furiosa, spingendosi e trascinandosi per terra, senza risparmiare pugni e calci a chi era finito per terra.

I passanti hanno quindi chiamato le forze dell’ordine, ma dopo meno di un minuto era tutto finito. I ragazzi si sono dileguati senza lasciare traccia, e al loro arrivo gli agenti non sono riusciti a fermare nessuno.

Alla Polizia è poi arrivato un filmato, girato da un cittadino che ha ripreso la rissa con lo smartphone. Il video è stato condiviso prima sui gruppi social della città, ed è subito diventato virale.

Gli autori sono tutti ragazzi residenti a Lamezia, cinque minorenni e tre maggiorenni. Per tutti loro è scattato il deferimento per rissa aggravata: per i maggiorenni alla procura della Repubblica di Lamezia Terme, per i minorenni a quella presso il Tribunale dei minori di Catanzaro.