Me

Francia, trovato il corpo della ragazza italiana dispersa dopo il crollo di due palazzine a Marsiglia

È stato ritrovato il corpo di Simona Carpignano, la ragazza 30enne italiana che si era trasferita a Marsiglia per studiare. Non si avevano sue notizie dal crollo delle palazzine

Immagine di copertina

Il 5 novembre 2018 due palazzine nel quartiere popolare di Noailles a Marsiglia, in Francia, sono crollate, danneggiando anche una terza abitazione.

Nel crollo sono rimaste coinvolte nove persone che risiedevano nel palazzo e due passanti sono stati feriti dai detriti.

Tra i dispersi figurava anche una ragazza italiana, Simona Carpignano, il cui cadavere è stato trovato mercoledì 7 novembre.

A riferirlo, anche se mancano ancora conferme ufficiali, sono stati alcuni amici pugliesi della giovane e due post apparsi sulla pagina Facebook “Italiani a Marsiglia” e pubblicati da due persone che vivono nella città francese. Il padre di Simona sarebbe sul posto per il riconoscimento.

La vicenda –  I vigili del fuoco si erano subito attivati per mettere in sicurezza la zona, e cercare eventuali superstiti sotto le macerie, e con il passare delle ore erano stati estratti sei cadaveri dalle macerie.

Un quarto corpo, appartenente a una donna, era stato recuperato dalle macerie la sera di martedì 6 novembre, secondo quanto riportato da SkyTg24.

Secondo un esponente del Comune, dieci giorni fa era stata firmata un’ordinanza per uno degli edifici che ne stabiliva la pericolosità. I due edifici nel quartiere popolare di Noailles, di quattro e cinque piani, erano molto vecchi. Non sono ancora note le cause del crollo.

La ragazza dispersa – Simona Carpignano, 30 anni, viveva da sei mesi a Marsiglia, dove si era trasferita per cercare lavoro.

Risultava dispersa sotto le macerie di uno dei palazzi crollati il 5 novembre 2018 nel quartiere popolare di Noailles e il suo cadavere è stato ritrovato mercoledì 7 novembre.

L’allarme era stato lanciato da un giovane barista che lavora nella zona e che conosce bene Simona.

“Era una ragazza geniale, studiava da noi. Ricordo quando ha festeggiato la sua laurea”, aveva detto il ragazzo ai microfoni di un cronista locale.

Intanto sui social da ore era circolato un appello: “Attenzione. Tutti gli amici di Marsiglia e non. Stamattina è crollato il palazzo in cui vive Simona a Marsiglia. Alle 9.30 circa. Non si hanno più notizie di Simona da questa mattina alle 8.30”.

“Lei abitava al terzo piano del palazzo da 6 piani crollato”, si legge nell’appello. “Si prega chiunque abbia notizie e del posto di attivarsi. Simona Carpignano nata a Taranto il 14 luglio 1988, alta magra bionda (coi rasta) occhi azzurri. Aiutateci a ritrovarla”.

Campagna regione lazio