Me

Che cos’è la malattia di Lyme di cui soffre Avril Lavigne

Lavigne ha anche raccontato di aver “accettato l’idea della morte” mentre scriveva il suo nuovo singolo in uno dei momenti “più spaventosi” di tutta la sua vita.

Immagine di copertina
Avril Lavigne

“Ho deciso di parlare con sincerità e apertamente della mia battaglia, mostrando tutta la mia vulnerabilità”. A dirlo è la popstar Avril Lavigne, che ha parlato della sua battaglia contro la malattia di Lyme.

La cantante ha pubblicato una commovente lettera dedicata ai fan, in cui annuncia l’uscita del nuovo singolo e racconta uno dei momenti più bui della sua vita.

Avril Lavigne, che oggi ha 33 anni, ha contratto nel 2014 la malattia di Lyme, patologia di origine batterica trasmesse dalle zecche.

Lavigne ha anche raccontato di aver “accettato l’idea della morte” mentre scriveva il suo nuovo singolo in uno dei momenti “più spaventosi” di tutta la sua vita.

Nella sua lettera, la cantante ha spiegato di aver trasformato “la sua battaglia contro la malattia in musica”.

Avril Lavigne nel suo messaggio ai fan ha anche spiegato quanto sia importante aumentare le campagna informative in merito alla malattia di Lyme, per far capire alle persone quanto serio sia il tema.

Che cos’è la malattia di Lyme

La malattia di Lyme è una patologia infettiva molto comune nel Regno Unito, in Europa e nel Nord America, e i sintomi simil-influenzali possono continuare per anni.

La patologia si manifesta anche sotto forma di stanchezza e mal di testa.

La malattia di Lyme, o più correttamente la borreliosi di Lyme, deve il nome all’omonima cittadina americana in cui fu descritto il primo caso nel 1975. Fu identificata nella città di Lyme, nel Connecticut, ed è oggi la malattia da zecche più segnalata negli Stati Uniti.

L’infezione, di origine batterica, colpisce prevalentemente la pelle, le articolazioni, il sistema nervoso e gli organi interni. Si può manifestare con sintomi gravi, persistenti e, se non viene curata, assume un decorso cronico. L’agente patogeno, la Borrelia, è un genere di batterio.

La malattia inizia tipicamente in estate e all’inizio si manifesta con una macchia rossa che si espande lentamente.

Entro qualche settimana, o in alcuni casi qualche mese, si possono sviluppare disturbi neurologici precoci caratterizzati da artralgie migranti, mialgie, meningiti, polineuriti, linfocitoma cutaneo, miocardite e disturbi della conduzione atrio-ventricolare.

Negli Stati Uniti sono disponibili vaccini contro la borreliosi di Lyme ottenuti con tecniche di ingegneria genetica

La battaglia di Avril Lavigne

Già nel 2015, Avril Lavigne aveva raccontato alla rivista People di essere malata e di aver dovuto trascorrere cinque mesi a letto e di aver “creduto di essere sul punto di morire”.

“Mi sembrava di non riuscire a respirare, a parlare e di non potermi muovere”, aveva detto la cantante.

In un primo momento i medici pensavano che la cantante fosse solo stanca o depressa e solo in un secondo momento sono riusciti a identificare le vere cause del malessere della star.

Avril Lavigne ha anche creato una Fondazione per aiutare le persone affette dalla malattia di Lyme “a ricevere il trattamento di cui hanno disperatamente bisogno”.

“Sto riportando la mia vita nelle mie mani e facendo quello che so fare e che sono destinata a fare”, ha aggiunge Avril.

“Fare musica e condividere la mia guarigione e speranza attraverso la mia musica”.

“Grazie per aver aspettato così pazientemente mentre combatto e continuo a combattere, la battaglia della mia vita.”

Il 19 settembre, dopo 5 anni di assenza, uscirà il nuovo brano intitolato “Head Above Water”.

Campagna regione lazio