Me

Beto O’Rourke: chi è lo sfidante democratico di Ted Cruz in Texas, che potrebbe candidarsi alle presidenziali 2020

Robert Francis O'Rourke, meglio noto con il suo diminutivo spagnolo Beto, nei mesi di campagna elettorale O'Rourke ha raccolto 70 milioni di dollari, superando tutti gli altri candidati

Immagine di copertina
Beto O'Rourke in un comizio ad Austin. Credit: Chip Somodevilla/Getty Images/Afp

Beto O’Rourke | Il 6 novembre 2018 i cittadini americani sono chiamati alle urne per eleggere senatori, deputati e governatori di alcuni stati, nelle elezioni di midterm. Tra le sfide principali c’è sicuramente quella per il seggio da senatore del Texas, conteso tra il democratico Beto O’Rourke e il repubblicano Ted Cruz.

Beto O’Rourke è uno dei dem più in vista, soprannominato da molti “l’astro nascente del partito democratico”. Nato a El Paso 46 anni fa, ex batterista, ha già ricoperto due mandati da deputato della Camera dei rappresentanti per lo stato del Texas. E ora si appresta a correre per il mandato da senatore, sfidando Ted Cruz, ex candidato alle primarie dei repubblicani nel 2016.

Nei mesi di campagna elettorale O’Rourke ha raccolto 70 milioni di dollari, superando tutti gli altri candidati attualmente in corsa, anche in altri stati.

O’Rourke è sposato con Amy Hoover Sanders, da cui ha avuto 3 figli.

Beto O’Rourke: chi è

Robert Francis O’Rourke, meglio noto con il suo diminutivo spagnolo Beto, ha un passato da batterista in un gruppo punk-rock. La sua carriera politica è iniziata tra i seggi del consiglio municipale di El Paso dove fu eletto per la prima volta nel 2005.

Dopo una fortunata carriera politica a livello locale, nel 2012 arriva il salto, con l’elezione alla Camera dei rappresentanti, dove fu riconfermato nel 2016. Nel 2017 ha annunciato che avrebbe corso contro Ted Cruz per diventare senatore.

Beto O’Rourke: la sfida con Ted Cruz in Texas

Secondo gli analisti Beto O’Rourke ha serie chanches di battere Ted Cruz in Texas.

Il Texas è uno stato chiave per capire chi avrà la maggioranza al Senato. I seggi necessari sono 51. I seggi in bilico al momento sono Florida, Indiana, Arizona, Missouri, Nevada, ma se i democratici vogliono avere speranze di vittoria devono aggiudicarsi almeno uno tra Texas, Tennessee e North Dakota, notoriamente repubblicani e in cui nel 2016 Trump aveva stravinto.

Lo sfidante di O’Rourke, Ted Cruz, è uno dei più influenti senatori repubblicani, membro dell’ala più conservatrice del suo partito. I sondaggi lo danno in vantaggio di 6 punti percentuali.

Tra i dem si guarda a Beto O’Rourke come possibile candidato delle primarie per le presidenziali 2020. La sua popolarità è in grande crescita, e lo dimostrano gli enormi finanziamenti ricevuti in campagna elettorale. È moderno, progressista e gode di grande visibilità mediatica, anche grazie al suo linguaggio diretto.

Se fino a qualche anno fa il Texas era considerato una roccaforte repubblicana, oggi non è più così, e la sfida è aperta fino all’ultimo.

I dem non riescono a spuntarla dal 1988 nello stato meridionale: riuscirà un democratico progressista come Beto O’Rourke a essere eletto senatore in uno stato come il Texas?