Me

Psg, Verratti è stato fermato dalla polizia per guida in stato di ebrezza

Il centrocampista del Paris Saint-Germain è stato fermato dopo una serata tra amici: non aveva superato il limite di velocità ma aveva una tasso alcolemico troppo altro per un neopatentato

Immagine di copertina
Credit: Afp

La notte di martedì 31 ottobre 2018 il centrocampista del Paris Saint-Germain Marco Verratti è stato arrestato a Parigi per guida in stato di ebbrezza.

È stato controllato a Parigi dalla polizia mentre rientrava a casa alla guida della sua auto, dopo una serata trascorsa fuori con gli amici.

Secondo il sito l’Equipe, che ha dato la notizia, gli agenti hanno constatato un tasso di alcolemia di 0,49 mg/l, l’equivalente di un paio di bicchieri di vino, un tasso troppo alto per un neopatentato, come il calciatore azzurro.

Verratti è rimasto in commissariato per un paio d’ore per far scendere la percentuale di alcol nel sangue. Il centrocampista rispettava il limite di velocità, non è stato arrestato e già mercoledì era regolarmente in campo al centro di allenamento del Psg.

Si è poi scusato con lo staff del club e sarà probabilmente sanzionato per non aver rispettato il codice etico.

In Francia ha fatto scalpore invece l’arresto del capitano della nazionale Lloris, che a Londra lo scorso agosto guidava con un tasso alcolemico doppio rispetto a quello autorizzato. Il portiere, che non si era fermato neppure a un semaforo rosso, ha dovuto pagare una multa di 56mila euro e gli è stata sospesa la patente per venti mesi.