Me

Afghanistan, precipita elicottero militare: 25 morti. I Taliban rivendicano

L'elicottero, ha affermato il portavoce del governatore della provincia di Farah Naser Mehri, è caduto tra i distretti di Anar Dara e Shindand.

Immagine di copertina
Foto d'archivio

Un elicottero militare afghano è caduto, mercoledì 31 ottobre 2018, nel distretto di Anar Adara, nella provincia di Farah, causando la morte di 25 persone. A riferirlo è l’agenzia Tolonews, che cita fonti ufficiali locali secondo cui a bordo del velivolo c’erano membri del consiglio provinciale e ufficiali dell’esercito. Le ragioni dello schianto non sono ancora note.

I Taliban avrebbero rivendicato l’attacco ma la notizia non è stata confermata dal portavoce del governatore della provincia di Farah, Naser Mehri, che ha dichiarato che l’elicottero è caduto a causa del maltempo.

Mehri ha inoltre affermato che a bordo del velivolo c’erano anche il presidente del Consiglio provinciale di Farah, Farid Bakhtawar, e un membro del Consiglio, Jamila Amini. L’elicottero, ha proseguito il portavoce, è caduto tra i distretti di Anar Dara e Shindand.

Invece, rende noto il ministero dell’Interno, sette persone sono morte in un attentato kamikaze avvenuto fuori dalla più grande prigione dell’Afghanistan, nell’est di Kabul.

L’attentatore ha preso di mira un autobus che trasportava impiegati e personale della sicurezza del penitenziario Pul-e-Charkhi, che ospita centinaia di detenuti tra cui decine di Taliban.

L’attacco avvenuto vicino al cancello della prigione, dove alcuni visitatori stavano aspettando di passare i severi controlli di sicurezza prima di entrare. L’attentato non è stato al momento rivendicato.