Me

Maltempo, Rapallo: semi-affondato lo yacht di Pier Silvio Berlusconi

Il figlio dell'ex premier e la sua famiglia sarebbero tra le persone isolate a Portofino

Decine di yacht, motoscafi e barche a vela di ogni dimensione presenti a Rapallo sono state pesantemente danneggiate dal maltempo che in queste ore sta colpendo l’Italia.

Tra queste anche “Suegno”, lo yacht di Pier Silvio Berlusconi. L’imbarcazione – un Custom Line di 37 metri costruito ad Ancona dai cantieri Ferretti – era ormeggiata nel porticciolo e in poco tempo è semi-affondata.

Nella giornata di ieri la diga del porto turistico Carlo Riva della città ligure ha ceduto a causa della violenza della mareggiata e le tante imbarcazioni di lusso presenti, di proprietà dei più noti imprenditori italiani e stranieri, hanno rotto gli ormeggi finendo a terra.

“Onde alte 10 metri hanno colpito per ore la scogliera e la loro forza ha rotto la diga per 300 metri. Dopo il crollo del 2000, per un’altra mareggiata, avevamo ricostruito la diga più alta di 1,30 metri portandola a 6,5 metri. Non è stato sufficiente con un evento eccezionale”, ha detto la direttrice del Porto Carlo Riva di Rapallo, Marina Scarpino.

Maltempo che ha inoltre causato una frana che ha isolato Portofino.

Tra le famiglie isolate anche quella di Pier Silvio Berlusconi. All’interno del castello Bonomi-Bolchini, ci sarebbero Pier Silvio, la compagna Silvia Toffanin, i due figli e il personale di servizio.

Il castello si trova esattamente a metà dei cedimenti strutturali della strada provinciale che collega Santa Margherita a Portofino.

Secondo quanto ricostruito, erano 390 le barche ormeggiate e oltre la metà è stata distrutta.

Il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti, dopo un sopralluogo, ha fatto sapere che chiederà lo stato di calamità naturale.

“È stata sicuramente una delle notti più difficili che la Liguria abbia vissuto negli ultimi anni”, le parole di Toti.