Me

Perché un bagno caldo al giorno aiuta a sconfiggere la depressione e ad aumentare il buon umore

Immagine di copertina

Bagno caldo depressione – Si sa, molti preferiscono una doccia veloce al bagno. Eppure, un buon bagno caldo, oltre a essere una buona pratica igienica e rilassante, aiuta a sconfiggere la depressione e ha migliori benefici dell’esercizio fisico.

A rivelarlo è uno studio riportato sulla rivista New Scientist, che sostiene l’importanza di regolari bagni pomeridiani. L’abitudine del bagno caldo è stata associata a un moderato ma persistente aumento dell’umore tra le persone affette da depressione. L’effetto benefico sull’umore dei soggetti depressi è maggiore di quello dell’esercizio fisico.

Aumentando le temperature corporee attraverso l’acqua calda, si rafforzano e si sincronizzano i ritmi circadiani e le fluttuazioni dell’umore.

La temperatura corporea di solito aumenta durante il giorno e scende di notte. Questa diminuzione notturna ci aiuta ad addormentarci promuovendo il rilascio dell’ormone della melatonina, che dice al corpo che è notte.

Nelle persone depresse, questo ritmo tra aumento e abbassamento della temperatura è spesso interrotto o ritardato di diverse ore.

Un effetto simile a quello del bagno caldo è dato dall’esposizione mattutina alla luce intensa, che rafforza i ritmi circadiani.

Lo studio è stato condotto dai ricercatori dell’Università di Friburgo in Germania, che hanno chiesto a 45 persone affette da depressione di immergersi in acqua a 40 gradi per 30 minuti e poi avvolgersi nelle coperte e bottiglie di acqua calda per altri 20 minuti, o fare da 40 a 45 minuti di esercizio aerobico due volte a settimana.

Otto settimane più tardi, quelli che facevano regolarmente bagni caldi nel pomeriggio segnavano sei punti in meno su una scala di depressione comunemente usata, mentre il gruppo che faceva di esercizio fisico segnava in media tre punti in meno.

Lo studio conferma quindi che la temperatura corporea può essere utilizzata per modificare i nostri ritmi circadiani.

Altri studi avevano precedentemente indicato che fare un bagno caldo prima di dormire può aiutare a dormire, dilatando i vasi sanguigni nella pelle, e aiutando il corpo a scaricare il calore in eccesso.

Ma i ritmi circadiani potrebbero non essere l’unica spiegazione delle proprietà terapeutiche di un bagno caldo.

Si pensa che la depressione sia correlata a bassi livelli di serotonina, il cosiddetto “ormone della felicità”. La ricerca ha dimostrato che i neuroni che rilasciano la serotonina si collegano alle regioni di regolazione dell’umore del cervello, in risposta all’aumento della temperatura corporea.

Qualunque sia la spiegazione, fare un buon bagno caldo rilassante e ti fa sentire bene, ora c’è ancora più motivo per farlo.

Le regole per fare un buon bagno:

• Scegli un momento in cui è improbabile che qualcuno possa distrarti. Pace e tranquillità dovrebbero aiutarti a rilassarti

• Aggiungi un olio essenziale, come l’olio di lavanda, per favorire il rilassamento

• L’acqua del bagno dovrebbe essere leggermente più calda della temperatura corporea, che è di circa 37 gradi. Tra i 40 e i 45 gradi è l’ideale

• Considera anche la temperatura della stanza. 18 gradi è l’ideale

• I forti e improvvisi aumenti di temperatura mettono a dura prova il cuore, quindi se si soffre di problemi cardiaci, evitare i bagni caldi, in particolare nelle giornate fredde