Me
WhatsApp, c’è un trucco per scoprire se il partner ti tradisce
Condividi su:
whatsapp trucco tradimento

WhatsApp, c’è un trucco per scoprire se il partner ti tradisce

L' app di messaggistica istantanea tra le più utilizzate al mondo offre a tutti quei partner sospettosi e gelosi questa funzione

23 Ott. 2018 ora
whatsapp trucco tradimento

D’ora in avanti sarà possibile scoprire se il partner ci tradisce grazie all’app di messaggistica WhatsApp. C’è chi considera tradimento anche uno scambio di messaggi.

L’infedeltà attraverso i social media e le app di messaggistica come WhatsApp è in effetti un fenomeno in crescita, e solitamente può assumere due diverse forme: la prima forma di tradimento è quella implicitamente sessuale.

Il partner passa molto tempo a piazzare “like” e fare apprezzamenti su Facebook, Instagram e simili; o a flirtare con gli altri utenti iscritti a questo genere di app.

La seconda forma di tradimento riguarda il tempo che si spende sui social media o a messaggiare: il tradimento può essere considerato tale quando il partner passa più tempo a interagire con i propri follower rispetto al tempo che dedica alla relazione.

In ogni caso non tutte le coppie hanno la stessa definizione di tradimento. Scambiarsi qualche messaggio, flirtare in un bar, avere qualche piccola fantasia segreta: sono veri e propri tradimenti? Per tutti quelli che risponderebbero di sì, ora c’è un modo per scoprire se il partner effettivamente ci sta tradendo.

L’app offre a tutti quei partner sospettosi e gelosi questa funzione.

Per scoprire se il proprio fidanzato o la propria fidanzata è impegnato/a in una liason segreta c’è un trucco. È certamente impossibile spiare attraverso il server il dispositivo del proprio partner, a meno che non siate abilissimi hacker.

Ma esiste un metodo più semplice. Chi tende a tradire spesso cancella le chat “incriminate” per non frasi scoprire dal partner. Ma controllare solo le chat è una mossa considerata da “dilettanti”. Per diventare un vero “segugio” è necessario entrare nel menù impostazioni di WhatsApp, poi selezionare la sezione Account grazie alla quale ci si trova davanti uno storico delle chat con i nomi e i cognomi dei profili contatti con maggiore frequenza dal partner.

Per fare tutto questo è necessario impossessarsi del device.

C’è da dire però che non sempre messaggiare con altre persone significa che il nostro partner voglia tradirci.

Proprio alcuni dei comportamenti che ci hanno fatto credere essere tossici e dannosi in un rapporto di coppia sono in realtà necessari. Qui abbiamo pubblicato un articolo che spiega come i tratti che non si adattano alla nostra narrativa tradizionale sull’amore sono in realtà gli ingredienti necessari per un successo duraturo nel rapporto. Le abitudini sane in una relazione che la maggior parte delle persone considera tossiche.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus