Me

Roma, cede una scala mobile nella metropolitana: almeno 24 feriti. Coinvolti i tifosi del Cska Mosca

La Procura di Roma ha aperto un'inchiesta per lesioni personali gravissime

Immagine di copertina

È crollata una scala mobile nella stazione Repubblica della metropolitana di Roma. La stazione è stata chiusa e i treni transitano senza fermarsi.

La Polizia ha sequestrato l’area della stazione.

L’incidente è avvenuto intorno alle 19.30 di martedì 23 ottobre 2018.

Sarebbero almeno 24 i tifosi del Cska Mosca, la squadra che questa sera è impegnata nella partita di Champions League contro la Roma, a essere rimasti feriti.

Uno di loro, un tifoso russo del Cska, è grave ed è stato ricoverato al Policlinico Umberto I in codice rosso per la semiamputazione di un piede.

Gli altri sono codici gialli, ricoverati al Santo Spirito, Pertini, San Giovanni e Policlinico per traumi e fratture, ma nessuno di loro versa in gravi condizioni.  Sono i primi dai comunicati dalla Prefettura alla Protezione Civile.

Secondo le prime ricostruzioni, fornite in un primo momento, il crollo della struttura era stato imputato ai tifosi del Cska di Mosca che avrebbero saltato e ballato sulle scale della metropolitana.

Ma la diffusione di un video dell’incidente, postato su Twitter da un tifoso russo, mostra che la scala mobile aveva preso una velocità eccessiva, molto maggiore di quella a fianco da dove viene ripreso il filmato. Nelle immagini riprese dal cellulare, si vedono alcuni passeggeri mentre si gettano nella parte centrale della scala per non cadere in basso, altri invece cercano di rallentare la caduta aggrappandosi ai corrimani. Poi la caduta dei passeggeri si ferma: alcuni rimangono in piedi, altri sono schiacciati verso il basso.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia e il 118. Per monitorare la situazione, si è recata sul posto anche la sindaca Virginia Raggi che ha sottolineato la vicinanza del Comune alle persone ferite e alle famiglie delle vittime.

“Roma è a disposizione loro e delle loro famiglie per tutto ciò che può essere necessario in questo momento”, ha detto Raggi.

“La scala è integra per più di metà mentre gli ultimi gradini, meno di una decina, sono tutti spaccati e accartocciati uno sull’altro. Tutt’attorno ci sono bottiglie di birra e pezzi di vetro”, hanno detto alcuni testimoni.

La Procura di Roma ha aperto un’inchiesta per lesioni personali gravissime. Il pm di turno che sta svolgendo i primi atti istruttori urgenti è Francesco Dell’olio. Anche Atac ha aperto un’inchiesta per approfondire la dinamica dell’incidente.

Intanto un tifoso russo è rimasto accoltellato e due contusi negli scontri tra le tifoserie del Cska di Mosca e della Roma nei pressi del ponte Duca d’Aosta, vicino allo stadio Olimpico. Le forze dell’ordine hanno fatto anche uso di idranti. Altri tafferugli tra tifoserie si sono verificati anche a piazza Mancini dove sono stati fermati due russi e un romanista che si trovano ora in commissariato.

Campagna regione lazio