Me

Ex modella di Victoria’s Secret: “Ti spingono a morire di fame, a credere che la bellezza è essere sottopeso”

Secondo Bridget Malcolm la nota marca di lingerie promuove standard di bellezza malsani e un'idea distorta della bellezza

Immagine di copertina

L’ex modella Bridget Malcolm ha accusato Victoria’s Secret di promuovere standard di bellezza malsani e un’idea distorta di bellezza.

In un post pubblicato su un blog intitolato Empowerment, Not Diminishment  la famosa modella di 25 anni, che ha sfilato per due volte per la nota marca di lingerie, ha scritto che le modelle sono spesso “premiate con lavori di alto livello” per “morire di fame”.

“Questo periodo dell’anno è quello maggiormente importante per me. È il periodo dell’anno in cui i modelli iniziano ad allenarsi duramente e mangiano molto meno “, ha spiegato Bridget Malcolm.

“Se ripenso al tempo che ho trascorso in quel mondo, sono colpita da quanto ero malata. Stavo ingannando me stesso nel credere di essere sana, in forma e di rappresentare quello che una donna deve essere”.

“Il fatto di essere stata premiata con un lavoro di alto livello perché avevo costretto me stessa a morire di fame in modo così efficace mi mette estremamente a disagio”, continua la modella nel blog.

“Ho visto troppi miei amici venire premiati per aver tenuto lo stesso pericoloso comportamento, mentre altri venivano penalizzati quando hanno osato presentarsi un po’ di peso in più”.

Secondo quanto sostiene la ex modella, Victoria’s Secret ti costringe a seguire degli standard di bellezza irraggiungibili, che mandano un messaggio sbagliato alle ragazze: “essere belli vuol dire essere sottopeso”.

Bridget Malcolm scrive che non vuole continuare ad essere complice di un modello di bellezza errato e spera che tutte le donne “possano vedere una sfilata di moda e riconoscersi sulla passerella”.

Adesso la ragazza ha detto di aver finalmente imparato ad amare e ad accettare il suo corpo e di star conducendo una vita molto più sana.

Il suo commento arriva dopo l’avvio di una campagna per boicottare Victoria’s Secret lanciata dalla modella Robyn Lawley, che non è riuscita a lanciare la sua linea plus size con la famosa azienda produttrice di biancheria intima.

Campagna regione lazio