Me

VIDEO | “Salvini dovrebbe stare meno su Facebook”: voci dei militanti dalla festa M5S

Alcuni militanti ci raccontano spontaneamente dei traguardi raggiunti, altri ci forniscono la loro versione sia di quanto accaduto con il decreto fiscale. Ecco il racconto della prima giornata

Festa M5S Roma

Se ne parlava da agosto e finalmente è arrivato il giorno di Italia a 5 Stelle, la kermesse politica del M5S che festeggia l’attività del Movimento unendo attivisti e rappresentanti di governo.

La festa in programma oggi e domani si tiene al Circo Massimo di Roma. Qui il programma completo.

TPI ha partecipato insieme agli attivisti sin dai primi minuti della manifestazione per raccogliere il sentimento e gli umori dei tanti affezionati che quest’anno hanno una ragione in più per festeggiare: il Movimento 5 Stelle è alla guida del paese insieme alla Lega.

Un palco rotondo al centro dello spazio, le persone libere di circondarlo. Due grandi schermi sullo sfondo che amplificano l’immagine di quanti vi salgono. La festa nazionale del Movimento torna quindi nella Capitale.

Vengono distribuiti i volantini che spiegano la “manovra del popolo”, le cose “già fatte” previste dal contratto di governo, i portavoce (cioè gli eletti a vari livelli) hanno tutti una maglietta gialla con solo il nome di battesimo sulle spalle, non si vendono bottiglie di plastica ma solo bicchieri riutilizzabili con il logo del M5S, a tre euro l’uno.

Alcuni militanti ci raccontano spontaneamente dei traguardi raggiunti, altri ci forniscono la loro versione sia di quanto accaduto con il decreto fiscale e la presunta manomissione del decreto “sconfessata” da Di Maio. C’è poi chi si pronuncia su Salvini e sull’alleanza di governo.