Me

Sgarbi contro Di Maio: “Ma quale ‘manina’, è un caso psichiatrico. Torni a scuola” | Video

Il deputato del Gruppo ha attaccato il vicepremier durante il suo intervento alla Camera sulle presunte manipolazioni del decreto fiscale

Immagine di copertina

Vittorio Sgarbi ha riservato parole molto forti, com’è nel suo stile, a Luigi Di Maio, durante il suo intervento alla Camera sulle presunte manipolazioni del decreto fiscale denunciate dal vicepremier a Porta a Porta. “Non è un caso politico, ma psichiatrico“, ha attaccato il deputato del Gruppo misto, ripreso in video dalle telecamere dell’aula.

“Oggi, quello che si lamenta, è che un ministro di due dicasteri non sappia che i poteri siano tre, legislativo, esecutivo e giudiziario, e non c’è bisogno di minacciare il ricorso alla magistratura per difendere il buon diritto delle scelte di un governo”.

“Se poi, come già accaduto, Di Maio vota a sua insaputa, sarà un problema psichiatrico e non politico. Ma non riguarda la magistratura, che non deve entrare nelle scelte del legislativo e dell’esecutivo”.

“È ridicolo – ha concluso Sgarbi, riferendosi direttamente a Di Maio – torni a scuola, torni a scuola e trovi un giorno un vero lavoro che non ha mai avuto”.