Me

Le due Coree ricollegano strade e ferrovie, ma la decisione preoccupa gli Stati Uniti

La mossa fa parte di un più vasto programma di miglioramento delle relazioni inter-coreane, ma il presidente Trump teme che possa avere effetti negativi sulla denuclearizzazione della Penisola

Immagine di copertina

Le due Coree hanno concordato di ricominciare a ricollegare le vie di trasporto ferroviario e stradale.

Il disgelo tra il Nord e il Sud della Penisola non è stato accolto positivamente del presidente Trump, che teme che l’iniziativa possa minare gli sforzi fatti fino ad oggi per spingere la Corea del Nord a rinunciare alle armi nucleari.

L’accordo per il riavvio dei collegamenti tra i due paesi era stato raggiunto durante i colloqui  tenutisi a Panmunjom, la città di confine tra le due Coree, e svoltisi a seguito del terzo summit tra il presidente della Corea del Sud Moon Jae-in e il leader nordcoreano Kim Jong Un.

“Il Sud e il Nord hanno raggiunto l’accordo dopo aver discusso sinceramente dei piani d’azione per sviluppare relazioni inter-coreane ad un nuovo livello”, ha affermato nel corso di una conferenza stampa stampa il Ministro per l’unificazione del Sud.

Nel corso dell’incontro, i due leader hanno anche annunciato che tra fine novembre e inizio dicembre si terrà una cerimonia per l’inaugurazione dei lavori per ricollegare le ferrovie e le strade che erano state interrotte dopo la guerra di Corea del 1950-53.

A guidare i colloqui, il ministro per l’Unificazione del Sud, Cho Myoung-gyon, e il presidente del comitato per la riunificazione pacifica del Nord, Ri Son Gwon.

“Siamo in un momento molto critico per la denuclearizzazione della penisola coreana e il progresso delle relazioni inter-coreane, e c’è anche un secondo vertice tra Pyongyang e Washingtonin arrivo”, ha fatto sapere Cho ai giornalisti prima di partire per Panmunjom.

Nei prossimi mesi, i due paesi condurranno studi specifici per capire come unire nuovamente i collegamenti stradali e ferroviari.

Altro argomento al centro dell’ultimo incontro tra Kim Jong un e Moon Jae-in, i Giochi Olimpici del 2032, oltre a nuovi piani per permettere di riavviare i collegamenti webcam per permettere alle famiglie tutt’ora separate a seguito della Guerra di Corea di comunicare tramite la rete

Nei prossimi mesi sono anche previsti degli incontri tra i funzionari militari di entrambe le parti.

Campagna regione lazio