Me

Una donna ha speso 25mila dollari per farsi dividere la lingua in due

Allie Kali non si è mai sentita a suo agio nel proprio corpo, per questo, dopo i tatuaggi, ha deciso di operarsi alla lingua

Immagine di copertina
Allie Kali

Allie Kali ha 24 anni e ha speso 25mila dollari per farsi dividere in due la lingua. La sua storia inizia in un paesino della Pennsylvania, dove la giovane non si è mai sentita a suo agio, né con la sua famiglia né tantomeno nel suo corpo. La sua vita è cambiata profondamente, però, da quando si è trasferita a Los Angeles.

Per prima cosa, arrivata nella metropoli statunitense, Allie ha iniziato a tatursi, ma il cambiamento più profondo è stato quello di aprile, quando la donna ha deciso di modificare la sua lingua. Non si è limitata al classico piercing, Allie, ma ha pensato bene di farsi dividere in due il muscolo.

A trarne beneficio, secondo quanto racconta, è stata soprattutto la sua vita sessuale. “La maggior parte degli uomini pensa che io sia estremamente attraente, solo alcuni sono rimasti scioccati. Sotto le coperte le mie prestazioni sono migliorate incredibilmente e gli uomini adorano il fatto che io riesca ad avere il completo controllo delle mie due lingue”.

Uno scherzetto che non è costato poco alla giovane: farsi tagliare la lingua in due le ha alleggerito il portafogli di ben 25mila dollari. A operarla è stato un esperto di modificazione del corpo che prima col bisturi ha diviso il muscolo e poi ha provveduto a saturare entrambe le parti.

“Il processo è durato 45 minuti e non è stato doloroso, ma i giorni dopo sono stati terribili. Non riuscivo a chiudere la bocca per quanto la mia lingua era gonfia e non sono riuscita a toccare cibo per una settimana. Ma ora sono soddisfatta”, ha raccontato la ragazza.

Tatuaggi e lingua divisa in due hanno in alcuni casi condizionato in modo concreto la vita della 24enne, che, soprattutto sul luogo di lavoro non è stata sempre apprezzata: “Essere tatuata ha sicuramente cambiato la mia vita professionale. Sfortunatamente, alcuni datori di lavoro giudicano ancora in base ai tatuaggi e ciò limita sicuramente le mie opzioni professionali”.

“Le persone sono spesso affascinate dall’arte sul mio corpo e spesso mi fermano per chiedermi che storie si nascondono dietro i tatuaggi. Alcuni confessano che vorrebbero essere audaci come me e coprirsi la pelle di tatuaggi e io gli rispondo: ‘Perché no? La tua vita su questa terra è breve, perché non dovresti essere come vuoi? Sii te stesso'”, racconta.

Se i tatuaggi sono molto più evidenti, a notare dell’operazione in bocca non sono in tanti: “La maggior parte delle persone non si accorge della mia lingua a meno che non mangi o mi lecchi le labbra. Quando ho iniziato a farmi tatuare e a modificare me stessa, ho accettato il fatto che stavo limitando le mie opzioni di carriera, ma per me non è mai stato un ostacolo a ciò che volevo essere”.