Me

In India stanno cercando di catturare una tigre killer con un profumo Calvin Klein

I rangers indiani da due anni sono sulle tracce di un grande felino che ha ucciso 13 persone, e ora stanno tentando una nuova trappola

Immagine di copertina
Credits: AFP

La licenza di uccidere concessa dalla Corte Suprema e l’ingaggio del cacciatore più esperto del continente non sono bastati a fermare la tigre killer che in India ha già sbranato 13 persone. E neanche l’esercito, i droni e gli elefanti. Così la guardia forestale della città di Pandharkawada, nello stato indiano di Maharashtra, sta mettendo in campo una nuova arma: una bottiglia di profumo, la fragranza Obsession di Calvin Klein.

T1, così è stata battezzata la tigre dalle autorità, avrebbe ucciso una dozzina di esseri umani negli ultimi due anni, 3 nel solo mese di agosto 2018. Prede facili, in un’area in cui la foresta sta scomparendo e così il suo habitat.

Tutti gli indizi inchiodano T1, madre di 2 cuccioli: dal dna sulle vittime, alle immagini delle telecamere nascoste nella foresta, alle impronte lasciate dall’animale.

Le leggi sulla protezione delle tigri in India sono molto severe. Negli ultimi anni questo ha permesso che il numero di felini tornasse ad aumentare, dopo decenni di calo costante: oggi in India vivono il 70 per cento delle tigri esistenti al mondo.

Ma quando arrivano allo scontro con la popolazione per mancanza di spazi e risorse, e falliscono tutti gli altri tentativi, intervengono persone come Nawab Shafath Ali Khan.

Prima però i rangers del Maharashtra hanno tentato di intercettare T1 per un anno e mezzo, catturarla con i tranquillanti e ricollocarla in uno zoo o in una zona protetta, ma non ci sono irusciti.

A metà settembre la Corte ha dato l’autorizzazione a Mr Khan per fermare la tigre, anche con metodi letali. “Ho il permesso di sparare se necessario, ma proverò prima il tranquillante – ha promesso Mr Khan. Il cacciatore si è messo sulle tracce della tigre con 5 elefanti indiani: “I mezzi dell’esercito sono troppo rumorosi”.

La caccia di Mr Khan non ha ancora prodotto risultati. Per questo i rangers hanno pensato di utilizzare Obsession, di Calvin Klein. “Qualsiasi cosa ci sia lì dentro, fa impazzire i felini”, ha dichiarato un responsabile della guardia forestale impegnato nella ricerca.

Forse è il civetone, una sostanza di origine animale ora prodotta sinteticamente, ad attirare i felini. Ma non è una scoperta dei ranger indiani: un ricercatore dello zoo del Bronx, a New York, ha notato l’effetto del civettone sui giaguari e lo ha testato – con successo – in Nicaragua una decina di anni fa.

La strategia ora è individuare T1 attraverso le telecamere nascoste nella giungla e scegliere il punto migliore per provare ad accerchiarla: lì verrà usata un’intera boccetta di profumo per attirare la tigre e riuscire a colpirla con il tranquillante.