Me

Una bambina di 8 anni ha estratto da un lago una spada antica di 1500 anni

Immagine di copertina

Una bambina svedese di otto anni mentre nuotava in un lago vicino casa sua si è imbattuta in un oggetto metallico e lo ha estratto, scoprendo un’antica spada incagliata sul fondale.

Una scoperta che gli archeologi hanno definito fenomenale. “Non capita tutti i giorni di calpestare una spada nel lago!”, hanno spiegato al quotidiano online The Local Mikael Nordström del Jönköpings Läns Museum.

Protagonista del ritrovamento Saga Vanecek, la bimba che ha scoperto l’antica arma nel lago Vidöstern nello Småland all’inizio dell’estate.

“Ho sentito qualcosa nell’acqua e l’ho sollevato: era una maniglia e ho detto a mio padre che sembrava una spada!” ha detto la bambina di otto anni ai microfoni di Sveriges Radio, la radio pubblica svedese.

“È stato bello e anche un po’ eccitante”. Si stima che la spada risalga al V o al VI secolo, una datazione che la fa risalire all’età pre-vichinga, e ha suscitato un enorme interesse da parte di archeologi e storici.

“È lunga circa 85 centimetri, e intorno c’è anche legno e metallo”.

“Difficile capire al momento come sia stato possibile che la spada sia finita lì, a così pochi passi dalla riva. O come nessuno se ne sia accorto in 1.500 anni”, hanno detto gli archeologi.

“Un paio di settimane fa abbiamo cominciato altre ricerche e abbiamo trovato un altro oggetto antichissimo, una spilla dello stesso periodo della spada – hanno aggiunto -. Da quello che sappiamo potrebbe trattarsi di un luogo destinato ad un sacrificio, o una tomba. Ma al momento non abbiamo altre notizie”, hanno concluso.