Me

Migranti, attacco contro la sede di Sos Mediterranee France

La polizia ha fermato 22 persone appartenenti al gruppo di estrema destra "Generazione identitaria"

Immagine di copertina

Il quartier generale di Sos Mediterranee France a Marsiglia è stata attaccata venerdì 5 settembre da un gruppo di militanti del gruppo di estrema destra “Generazione identitaria”.

La polizia è intervenuta e ha arrestato i 22 assalitori, accusati di “violenza volontaria e sequestro in concorso”. Lo staff della Ong è sano e salvo, ma in stato di shock.

I militanti che hanno fatto incursione nella sede hanno esposto uno striscione con la scritta “Sos Mediterranee complice di traffico di essere umani”.

A dare la notizia è stata la stessa Ong con un tweet pubblicato sul loro profilo social. 

La Ong Sos Mediterranee gestisce insieme a Medici senza frontiere la nave Aquarius, che si occupa del soccorso dei migranti che cercano ogni giorno di attraversare il Mediterraneo per arrivare sulle coste europee.

L’imbarcazione è da mesi al centro di numerose dispute che vedono contrapporsi i governi di Italia e Malta sulla gestione dei migranti soccorsi dalla Ong e più di una volta la Aquarius è rimasta ferma in mare in attesa di un porto sicuro in cui approdare.

Solo alcune settimane fa Medici senza Frontiere aveva denunciato pressioni da parte del governo italiano per costringere Panama a revocare l’iscrizione dell’Aquarius dal proprio registro navale.

Il tutto “sotto l’evidente pressione economica e politica delle autorità italiane”.