Me
Rambo diventa un cowboy: le prime immagini del quinto capitolo della saga con Sylvester Stallone
Condividi su:
rambo 5 Stallone Cowboy

Rambo diventa un cowboy: le prime immagini del quinto capitolo della saga con Sylvester Stallone

04 Ott. 2018
rambo 5 Stallone Cowboy

Sono ufficialmente iniziate le riprese di “Rambo 5”. Ad annunciarlo è stato il protagonista assoluto della pellicola, Sylvester Stallone, che sui social ha condiviso le prime immagini del suo personaggio, il popolarissimo reduce della Guerra in Vietnam, nel nuovo capitolo dell’iconica saga.

Negli scatti Rambo indossa abiti da cowboy essendosi ritirato in un ranch in Arizona, per – secondo alcune anticipazioni – “curare” un forte stress post traumatico.

rambo 5 Stallone Cowboy

Immagini accompagnate da due didascalie: “Cominciamo a girare stasera” ed “ecco che arriva un cavaliere selvaggio e libero”.

Il film diretto dal regista Adrian Grunberg, su una sceneggiatura scritta da Matthew Cirulnick assieme allo stesso Stallone, dovrebbe uscire nell’autunno 2019.

Sly nel frattempo sarà al cinema anche nell’imminente “Creed II”, previsto nei cinema italiani per il 29 novembre.

Rambo 5 | Anticipazioni

Come detto Rambo vestirà i panni di un cowboy. Immagine coerente con il finale del quarto capitolo delle sue avventure cinematografiche, che vedeva Rambo – dopo l’ennesima avventura tra armi e morte – tornare in America e recarsi nel ranch paterno in Arizona.

Ed è proprio nella proprietà agricolo-rurale del genitore che comincia l’azione del nuovo film, nel quale il nostro eroe è piuttosto malmesso dal punto di vista psicologico.

Il personaggio poi andrà in cerca della figlia di un amico rapita. Dietro al rapimento della bimba un cartello messicano. Quindi il viaggio (ovviamente sanguinolento) di JR.

Il titolo originale del film sarà Last Blood. Quel “Last” che rimanda al titolo del primo capitolo, First Blood, ma che conferma anche che la serie si concluderà con Rambo 5, anche perché Stallone ormai ha 72 anni…

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus