Me

“Checco Zalone morto in un incidente stradale”, ma è una bufala

A diffondere la falsa notizia è stato il sito Il Messangero

Immagine di copertina
Checco Zalone nel film Quo vado?, 2016

Checco Zalone morto in un incidente stradale. La notizia era una fake news ma ha fatto il giro del web e in tanti ci sono cascati. Secondo quanto riportato dal sito di fake news che ha diffuso la notizia falsa, Luca Medici – in arte Checco Zalone – avrebbe perso la vita in un sinistro stradale avvenuto nella notte tra domenica e lunedì.

L’attore e comico pugliese è stata l’ultima vittima del Il Messangero (che richiama palesemente la testata romana de Il Messaggero), sito specializzato in bufale.

La realtà, ovviamente, è che Checco Zalone, comico amatissimo dal pubblico italiano e grande interprete della contemporaneità dipinta in molti dei suoi film con leggerezza e sagacia, non è affatto morto.

Anzi, l’attore pugliese, classe 1977, non è rimasto coinvolto in nessun incidente d’auto. Una vera e propria bufala messa in piedi ad arte dalla testata falsa.

La diffusione di bufale per mezzo di siti assolutamente falsi non è una novità e, anzi, ultimamente sempre più spesso ci troviamo a fare i conti con notizie del tutto infondate. Alcuni siti nascono proprio con l’obiettivo di diffondere notizie false e si avvalgono – come nel caso de Il Messangero – di nomi simili a quelli di grandi testate affidabili per propagare falsità.

Esempi come quello de Il Messangero ce ne sono a bizzeffe, basti pensare a quelli più celebri (e purtroppo seguiti) come Il Giomale e Il Fatto Quotidaino.

E l’attore e comico pugliese, protagonista di tanti film dal grande successo nelle sale da Cado dalle nubi a Qo vado? passando per Che bella giornata e Sole a catinelle, non è la prima vittima di notizie dal pessimo gusto come quella che ha coinvolto Checci Zalone.

Prima di lui era toccato a Gigi Buffon e a Lino Banfi, ma non erano stati risparmiati nemmeno Franco Battiato e Paolo Villaggio. Superando i confini nazionali, la brutta notizia aveva colpito anche Owen Wilson e Barack Obama, Britney Spears e Brad Pitt.