Me

Nadia Toffa: “Non mi sono spiegata. Il cancro è una sfortuna e si combatte con la chemio”

La Iena, in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, rivede le sue dichiarazioni. E parla del suo ritorno in tv

Immagine di copertina

Sostiene di non essersi spiegata nel migliore dei modi e che le sue parole sono state fraintese. Nadia Toffa, volto del programma le Iene, prende di nuovo la parola e chiarisce che il suo messaggio non è stato ben compreso. Su Twitter la conduttrice aveva scritto di essere riuscita a trasformare “il cancro in un dono e un’opportunità”, scatenando accese polemiche sui social.

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Toffa, che domenica 30 settembre torna in tv nella nuova stagione del programma televisivo in onda su Italia1, spiega che le sue affermazioni volevano essere un messaggio di positività.

“Non sono stata chiara: il cancro è una sfortuna e si batte con la chemio. Ho cercato di trasformare questo accidente, che mai avrei voluto, in un’opportunità per riuscire a conviverci”, ha dichiarato.

Al quotidiano di via Solferino, la Iena parla del suo romanzo Fiorire d’inverno (edito dalla Mondadori e in uscita il prossimo 9 ottobre), in cui racconta la sua storia e la malattia che l’ha colpita.

“Quando scrivi un libro come il mio ci metti dentro tutta te stessa, parlandone è venuta fuori la mia natura più estroversa e ho deciso, inconsciamente, ma è un segnale, di far prevalere un messaggio positivo”

“Purtroppo non tutti hanno colto — e ci sta che la mia comunicazione non sia stata immediatamente comprensibile — che per me non è il cancro a essere un dono, ma è una sfiga che ho saputo trasformare in un dono, cioè la forza che ha saputo tirarmi fuori. Ho cercato di trasformare quest’accidente che ovviamente mai e poi mai avrei voluto, in un’opportunità per riuscire a conviverci”, ha proseguito.

Nadia Toffa spiega che il suo messaggio voleva essere che “se ci sono riuscita io, ci può riuscire chiunque” ma non nasconde di avere incontrato difficoltà: “Negli ultimi mesi ho avuto tanti alti e bassi a causa della malattia, il mio bollettino medico è in continuo aggiornamento ma sono alle Iene per fare altro, non per parlare del mio stato di salute”.

E non è stato facile vedere i commenti sui social: “Leggere il commento di una donna che nella foto profilo di Facebook è teneramente abbracciata a due bambini che mi augura di morire perché non le piace quello che ho scritto”.

“Poi ci sono cose che almeno mi strappano un sorriso: c’è chi ha detto che mi sarei fatta un lifting perché sono gonfia… Beh, questa gente non conosce gli effetti collaterali delle terapie che sto facendo che in effetti qualche ruga me la tolgono, sempre per vedere tutto in positivo!”, ha raccontato.

Toffa parla anche del suo ritorno in tv: “Ci sarà l’emozione come sempre della diretta e anche del ritorno in quello studio in cui sono cresciuta: non so ancora cosa dirò di particolare. Penso che sarà frutto dell’ispirazione del momento. E anche di una voglia di normalità, come se non avessi mai smesso di fare quello che faccio”.