Me

Roma Tre sbarca a Ostia: al via il nuovo corso di laurea in ingegneria delle tecnologie per il mare

Nasce il primo polo in Italia dedicato all'ingegneria delle energie rinnovabili di origine marina e all'energia costiera

Immagine di copertina

Prende il via oggi, 1 ottobre 2018, il nuovo corso di laurea in Ingegneria delle Tecnologie per il Mare ad Ostia dell’Università degli Studi Roma Tre, il primo Polo universitario in Italia dedicato ai temi dell’ingegneria delle energie rinnovabili di origine marina e dell’ingegneria costiera, che ha già superato i 90 iscritti. ingegneria del mare ostia

Il Corso, promosso dall’Ateneo in collaborazione con la Regione Lazio e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è stato inaugurato questa mattina alla presenza del Rettore Luca Pietromarchi, del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, del Viceministro del MIUR con delega all’Università, Lorenzo Fioramonti, del Presidente del CNR Massimo Inguscio, del Direttore del Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre, Andrea Benedetto, e degli studenti iscritti al Corso. ingegneria del mare ostia

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti

Il corso di laurea in Ingegneria delle tecnologie per il mare è stato realizzato in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Il Polo coniugherà la forte preparazione di base nel campo dell’ingegneria industriale con un orientamento inedito verso le applicazioni in ambiente marino, sia dal punto di vista delle tecnologie industriali per lo sfruttamento delle risorse energetiche rinnovabili (energia eolica, fotovoltaica, del moto ondoso e delle correnti marine) sia dello sviluppo delle relative infrastrutture costiere e di protezione dei litorali, in ottica di una maggiore sostenibilità ambientale. ingegneria del mare ostia

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti

È qui che si formeranno quei professionisti destinati a progettare e sviluppare piattaforme offshore, impianti eolici, turbine sottomarine e strutture costiere, nell’ambito di quell’economia del mare che rappresenta per l’Italia, e per la Regione Lazio in particolare, un vettore di sviluppo e di valorizzazione dell’ecosistema costiero.

L’Università Roma Tre conta ad oggi oltre 32mila studenti iscritti ai propri corsi di laurea. Gli oltre 900 docenti, gli studenti e il personale amministrativo costituiscono l’eccellenza dell’Ateneo, comprovata recentemente dall’attribuzione ministeriale del bollino Dipartimento di eccellenza a ben quattro dei dodici dipartimenti dell’Università: Ingegneria, Giurisprudenza, Scienze, Matematica e Fisica.

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti

“Meno di un anno fa, abbiamo raccolto una sfida importante per il litorale romano e oggi siamo fieri di aver compiuto la missione di inaugurare, dopo appena 10 mesi, il primo polo universitario di Ostia, e quello che è il primo corso in Italia dedicato all’ingegneria delle infrastrutture, costiere e offshore”, ha dichiarato il Rettore di Roma Tre, Luca Pietromarchi.

“Questo corso garantirà agli studenti una solida formazione e vaste competenze per un futuro di alto profilo professionale. Per questo abbiamo messo a loro disposizione alcune delle migliori risorse scientifiche di Roma Tre. Inoltre, tra due anni prevediamo di avviare anche un corso triennale in Giurisprudenza, che contribuirà a fare di Ostia un centro universitario di eccellenza, in grado di creare nuove opportunità di formazione e lavoro per giovani provenienti da tutta Italia”.

“La rinascita dei territori e delle periferie partedall’investimento per funzioni pregiate, che sono università o funzionipubbliche di qualità. Noi siamo iper disponibili a questo ruolo, non a casoabbiamo costruito una nuova agenzia per il diritto allo studio e allaconoscenza, che ha anche questa funzione. Non c’è dubbio che la collaborazione sia utile per raggiungere questi obiettivi – è il commento del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: è un modo di essere vicini a Ostia o ai quartieri periferici, non ricordarsene solo quando ci sono fatti di cronaca ma investire nella qualità dell’intervento pubblico in queste zone. La risposta dei giovani di Ostia èstata straordinaria, oltre cento iscritti, moltissimi dei quali vengono daqueste scuole, è un segnale di voglia di riscatto e libertà del qualeessere degni. Oggi – ha concluso Zingaretti – è una bella giornata, abbiamo dimostrato che si può cambiare, e cambiare significa investire”.ingegneria del mare ostia