Me
Treviso, accoltellato e ucciso alla festa di addio al celibato “per il troppo rumore”
Condividi su:
treviso ucciso nubilato

Treviso, accoltellato e ucciso alla festa di addio al celibato “per il troppo rumore”

La vittima è un ventenne che stava partecipando ai festeggiamenti insieme a un gruppo di amici, originari dell'est Europa. Il litigio è scoppiato con i vicini di casa

30 Set. 2018
treviso ucciso nubilato

Un addio al celibato si è trasformato in una rissa a Vollorba, in provincia di Treviso. Il bilancio è di un morto e di sette feriti, di cui tre, ricoverati presso l’ospedale Cà Foncello, versano in gravi condizioni.

La rissa è scattata intorno alle 22.30 di sabato 29 settembre vicino a un noto locale della zona.

Secondo la prima ricostruzione dell’accaduto, all’origine della violenza potrebbe esserci il rumore dei festeggiamenti: i vicini, infastiditi dal chiasso, hanno richiamato i ragazzi, una quindicina di persone che festeggiavano in uno spazio all’esterno dell’edificio, e poi la situazione è degenerata.

Tre uomini avrebbero aggredito i giovani usando dei coltelli, lasciando a terra sul selciato i feriti, e sono fuggiti. Sul posto sono intervenuti gli operatori del Suem 118 con quattro ambulanze, assieme ai carabinieri, ma per un ventenne non c’era più niente da fare.

Da quanto si apprende, la vittima e i feriti, così come gli aggressori, sono originari dell’Europa dell’Est.

Sull’avvaduto stanno indagando i carabinieri.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus