Me
Ryanair sciopero, la lista dei voli cancellati o in ritardo: come ottenere il rimborso
Condividi su:
Ryanair sciopero
Credit: AFP/Emmanuel DUNAND

Ryanair sciopero, la lista dei voli cancellati o in ritardo: come ottenere il rimborso

28 Set. 2018
Ryanair sciopero
Credit: AFP/Emmanuel DUNAND

Ryanair sciopero 28 settembre 2018

Lo sciopero della compagnia low cost Ryanair è cominciato a mezzanotte e andrà avanti per tutta la giornata di venerdì 28 settembre in 6 paesi europei, tra i quali l’Italia.

Dopo gli ultimi scioperi di luglio e agosto, la compagnia irlandese ha confermato la data di oggi. A scioperare sono gli assistenti di volo non solo italiani, ma anche quelli del Belgio, Olanda, Portogallo e Spagna.

I voli cancellati sono 250, secondo Ryanair saranno 40mila i passeggeri che subiranno l’impatto degli scioperi, definiti dalla compagnia “non necessari”.

Ryanair sciopero 28 settembre 2018: lista dei voli cancellati

Per consultare lo stato del volo e la lista di quelli cancellati da Ryanair è consigliabile controllare il sito della compagnia aerea. A questo link di Ryanair si possono trovare tutte le informazioni utili.

Ryanair sciopero 28 settembre 2018: volo cancellato, ritardo e rimborsi

Se il tuo volo viene cancellato, hai due opzioni. Puoi richiedere un rimborso o cambiare gratuitamente il volo cancellato.

Come richiedere un rimborso?

Rimborso – I passeggeri possono ottenere un rimborso completo del prezzo pagato per tutti i settori di volo inutilizzati entro 7 giorni. Se il volo cancellato corrisponde anche al tuo settore di partenza, ti verrà offerto un rimborso completo del settore di ritorno, insieme a, ove opportuno (ad esempio, se viaggi su un volo di coincidenza), un volo di ritorno verso il primo punto di partenza il più presto possibile.

Come cambiare il volo cancellato?

Opzioni per le deviazioni – Le opzioni per le deviazioni dei voli dei passeggeri sono organizzate nel seguente ordine:

1.       Ryanair assicura di fare il possibile per trovare un altro volo disponibile sulla stessa rotta. Qualora questa opzione non fosse disponibile lo stesso giorno o il giorno successivo, la compagnia cercherà di sistemarti a bordo del prossimo volo Ryanair disponibile da/per un aeroporto alternativo adeguato all’interno dello stesso Paese.

Qualora anche questa opzione non fosse disponibile lo stesso giorno o il giorno successivo, allora

2.       Ryanair organizza la tua accoglienza a bordo di uno degli aeromobili appartenenti alle compagnie partner con cui ha un accordo reciproco, al fine di permetterti di raggiungere la destinazione finale. Tra le compagnie aeree partner figurano: EasyJet, Jet2, Vueling, CityJet, Aer Lingus, Norwegian o Eurowings.

Qualora questa opzione non fosse disponibile lo stesso giorno o il giorno successivo, allora

3.      la compagnia provvederà ad organizzare il tuo viaggio su qualsiasi alternativa di trasporto “comparabile e ragionevole” fino alla tua destinazione finale (ad esempio, su un treno, autobus, compagnia aerea, auto a noleggio). Qualora ti venisse richiesto di esercitare questa opzione, ti consigliamo di riprenotare i voli da solo e di inviare le ricevute per il rimborso.

I passeggeri sono tenuti a contattare il personale della compagnia prima di organizzare qualsiasi tipo di trasporto alternativo.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus