Me

Iraq, la 22enne Miss Baghdad assassinata con colpi di arma da fuoco

La modella, vincitrice del concorso di bellezza nel 2015, aveva oltre 2 milioni di follower su Instagram. È stata raggiunta da colpi di arma da fuoco nella sua auto

Immagine di copertina

Nella serata di giovedì 27 settembre, il ministro dell’Interno iracheno ha annunciato la morte di Tara Fares, modella 22enne, vincitrice del concorso Miss Baghdad nel 2015, raggiunta da colpi d’arma da fuoco esplosi da alcuni uomini armati in un agguato nella capitale irachena.

La modella era anche una nota star di Instagram. È stata uccisa nella sua auto nel quartiere di Kam Sara, a Baghdad.

Secondo quanto riferito dal portavoce del ministero della Sanità iracheno, Saif al Bader, il corpo della donna è giunto nell’ospedale Sheikh Zaid intorno alle 17.45 (ora locale). La giovane aveva sul corpo ferite letali provocate da tre proiettili.

Il ministero dell’Interno iracheno ha dichiarato che sono iniziate le indagini sull’uccisione della miss, la cui morte al momento è avvolta dal mistero.

La ventiduenne viveva nella regione del Kurdistan, capitale di Erbil, ma frequentemente viaggiavano da e per Baghdad.

Fares ha milioni di follower sui social media, inclusi oltre due milioni su Instagram.

La morte di Tara arriva settimane dopo Rafeef al-Yaseri, proprietaria del centro di bellezza Barbie, e Rasha al-Hassan, esperta di bellezza e proprietaria e responsabile del centro di bellezza Viola a Baghdad, entrambi morti in circostanze misteriose.

Le morti delle estetiste hanno alimentato le preoccupazioni per le milizie e i gruppi armati che prendono di mira sistematicamente i proprietari dei centri di bellezza.