Me
Gli smartphone con migliore fotocamera per scattare alla massima qualità
Condividi su:
smartphone migliore fotocamera

Gli smartphone con migliore fotocamera per scattare alla massima qualità

Una selezione dei più performanti cellulari intelligenti sotto il profilo fotografico grazie a sensori e funzionalità professionali integrate

27 Set. 2018
smartphone migliore fotocamera

Quali sono gli smartphone con migliore fotocamera considerando dunque come discriminante il sensore o i sensori principali posizionati sul retro? In questo approfondimento abbiamo raccolto i cellulari intelligenti che meglio si comportano quando devono scattare fotografie in qualsiasi condizione.

È proprio la fotocamera, infatti, la caratteristica che in questo momento fa più la differenza visto che si sta livellando sempre più la media in quanto a processori e altri componenti hardware. E sempre più utenti hanno ormai abbandonato fotocamere compatte ma anche bridge per scattare foto solamente con il proprio cellulare.

Partendo dal presupposto che mai nessun cellulare riuscirà a garantire la stessa resa di una mirrorless o, naturalmente, di una reflex ecco la nostra selezione degli smartphone con migliore fotocamera e più performanti che vi permetteranno di scattare bellissime foto senza troppa fatica.

HUAWEI P20 PRO – Il primo della lista è senza dubbio Huawei P20 Pro presentato la scorsa primavera, ma che rimane a tutt’oggi in vetta alla classifica secondo l’autorevole portale DXoMark. Merito di un triplice sensore sul retro, della stabilizzazione ottica e di soluzioni software come l’algoritmo per scatti notturni davvero sorprendenti. Il tutto condito dalla collaborazione ormai consolidata con Leica.

Naturalmente, la fotocamera non è perfetta visto che talvolta il sistema di bilanciamento del bianco automatico non è perfetto e il sistema di riduzione del rumore molto aggressivo può andare a livellare alcuni dettagli.

HTC U12 PLUS – Una delle migliori sorprese in ambito fotografico tra gli smartphone top di gamma recentemente presentati, visto che si posiziona al secondo gradino delle classifiche. La fotocamera è eccellente, può salvare dettagli ricchi e precisi con qualsiasi condizione di illuminazione naturale e può sfruttare un autofocus molto veloce e accurato.

Tra i difetti, anche qui un bilanciamento del bianco non ideale soprattutto in condizioni di luce non perfetta e qualche minima presenza di artefatti anche con la luce diurna.

Note 9 pennino

SAMSUNG GALAXY NOTE 9 – Il migliore smartphone del catalogo dei sudcoreani può contare su una fotocamera davvero notevole. È infatti tra le migliori dotate di zoom ottico e raggiunge livelli appena sotto P20 Pro di notte e con luce scarsa. Srutta un autofocus molto veloce ed è ricco nella cattura dei dettagli.

Tuttavia, come da tradizione di Samsung ogni tanto satura troppo i colori e anche qui il bilanciamento del bianco talvolta fa cilecca.

IPHONE XS E XS MAXiPhone XS e iPhone XS Max hanno svolto un ottimo lavoro di miglioramento della fotocamera già notevole di iPhone X aumentando le dimensioni e quindi migliorando le prestazioni. La modalità HDR automatica chiamato Smart HDR è davvero strepitosa per foto in condizioni di luce difficile ed sicuramente tra i migliori smartphone per scattare ritratti.

Ottimo il flash, mentre tra i difetti della fotocamera integrata non ci sono il supporto per il file raw e della modalità pienamente manuale.

GOOGLE PIXEL 2 E 2 XL – In attesa della presentazione della terza generazione di Pixel, Google pixel 2 XL Google Pixel 2 rimangono ottime scelte fotografiche. Questo grazie a sensori singoli ma molto precisi e qui sì che troviamo una bella resa nell’auto bilanciamento del bianco.

Molto buona la rappresentazione dei colori vicina al reale, c’è la stabilizzazione e un autofocus di primo livello. L’HDR è tra i migliori in campo Android. Tuttavia, visto la mancanza di un sensore secondario si perdono alcuni effetti presenti sui rivali.

Pixel 2

XIAOMI MI 8 – In basso in classifica, ma comunque da prendere in considerazione, l’ottimo Xiaomi Mi8 è dotato di doppia fotocamera con principale wide-angle e secondaria con tele per avvicinarsi al soggetto. C’è lo stabilizzatore ottico delle immagini sul sensore principale e il sistema di autofocus a rilevamento di fase. Il tutto con pixel di grandi dimensioni e un’apertura luminosa f/1.8 per dare il meglio anche in condizioni di luce scarsa.

ONEPLUS 6 – Anche qui, in attesa del nuovo modello ormai imminente, Oneplus 6 uscito l’anno scorso è caratterizzato da un prezzo competitivo può garantire un’esperienza fotografica notevole grazie al sensore principale da 16 megapixel stabilizzato e con apertura f/1.7.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus